menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Home Festival suona veneziano: Rumatera, Old 7 Years, Slander e molti altri all'ex Dogana

La kermesse trevigiana, tra le più importanti a livello nazionale ed europeo, presenterà una line-up d'eccezione, alla quale contribuiranno anche alcune band del Veneziano

L'Home Festival 2017 si tinge di veneziano. Tra i moltissimi gruppi che calcheranno gli stage della kermesse di Treviso, infatti, figurano molti nomi provenienti dalla nostra provincia, più e meno noti. Ecco dunque che in zona ex Dogana, dal 30 agosto al 3 settembre sarà possibile ballare sui live di Rumatera, Slander, Gli Sportivi, Wora Wora Washington e Old 7 Years.

LE NOVITÀ DEL FESTIVAL

La migliore musica di Venezia, dunque, approda all'Home Festival, che per la terza volta si è aggiudicato il premio come "Miglior Festival ai Coca Cola - Onstage Awards 2017", ambito riconoscimento che lo consacra ai vertici nazionali ed europei, a dimostrazione di come anche in Italia sia possibile mettere in piedi una kermesse musicale di più giorni e proporre generi di musica opposti tra loro, ottenendo consensi di pubblico e critica. Home Festival è l’unico esempio in Italia di festival musicale divenuto punto di aggregazione culturale e scambio tra persone, un evento che genera indotto economico in molti settori e che costituisce anche un importante polo di attrazione turistica internazionale grazie alla vicinanza con Venezia.

Mercoledì 30 agosto arrivano i Rumatera, band nata nell'estate del 2007 dall'idea di Daniele Russo e Giovanni Gatto, Giorgio Gozzo e Luca Perin di tradurre in musica lo stile di vita e la mentalità dei ragazzi di campagna, considerati sinceri e privi di condizionamenti. Spazio poi agli Old 7 Years, band rock nata nel 1994 nell'hinterland veneziano e composta da tre elementi: Matteo Petroni “The Sniper” (chitarra e voce), Roberto Dante (basso) e Riccardo Vianello “Riky Drink” (batteria). A caratterizzare il percorso artistico 7 Old Years è stata soprattutto una prolifica attività live.

Giovedì 31 agosto frustate punk hardcore invece con gli Slander, la band veneziana conosciuta in tutta Europa per l’intensità e l’irruenza dei suoi live. Sono circa centocinquanta, infatti, i concerti che la band ha fatto in questi ultimi due anni guadagnandosi credibilità e sempre più pubblico. Arriva poi l’ondata electro-wave dei Wora Wora Washington, band con base a Venezia fondata nel 2009. Due album acclamati dalla critica, Techno Lovers (2009) e Radical Bending (2012) e più di 100 concerti in Europa all’attivo, i Wora Wora Washington sono stati headliner e ospiti di alcuni dei più grandi festival in Italia, collaborando inoltre  con un gran numero di dj.

Venerdì 1 settembre ci sarà spazio per la pura energia rock’ n roll e blues de Gli Sportivi, il duo veneziano formato da Lorenzo Petri (chitarra e voce) e Nicola Zanetti (batteria), amanti dell’analogico e del vinile. Il loro primo album, Black Sheep, risale al 2012 ed è stato seguito l’anno dopo da Crazy Love Collection, un Ep che celebra l’amore in tutte le sue forme con sonorità d’altri tempi e un taglio contemporaneo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento