Il più grande trasformista del mondo: Arturo Brachetti sul palco del Teatro Corso

Il Teatro Corso di Mestre come i grandi palcoscenici internazionali: sabato 4 febbraio 2017 ospiterà "Solo", la nuova, incredibile performance di Arturo Brachetti, il più grande trasformista al mondo che ha reinventato l’arte del quick change facendola diventare un’attrazione di livello planetario. E proprio il palcoscenico del Teatro Corso è uno di quelli scelti da Brachetti per "testare" il suo nuovo lavoro prima di portarlo nel tour mondiale che nel 2017 lo vedrà protagonista ai quattro angoli del pianeta.

Solo è un work in progress reale e surreale. Verità e finzione, magia e realtà: tutto è possibile nella grande casa dei sogni di Arturo Brachetti, che ritorna con un nuovo grande spettacolo in cui incanta il pubblico con le sue abilità di trasformista e le molte arti in cui eccelle, dal sand painting al laser show, fino ad alcune straordinarie novità.

In un battito di ciglia si trasforma davanti agli occhi degli spettatori dal cappello alle scarpe, cambiando abito ma soprattutto anima. Un caleidoscopio di personaggi che realizza con grandi costumi o solo con pochi oggetti, per ricordarci che “con poco si può fare tutto, basta lasciarsi andare alla fantasia”. Per informazioni: 041 5369810 o 348.0613992, www.dalvivoeventi.it.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Questa mostra potrebbe essere rimandata" a Venezia

    • Gratis
    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • Visioni Altre
  • Il ghetto di Venezia e i luoghi di Tintoretto

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • Venezia
  • Storie di Carta: arrivano nuovi spettacoli per bambini sulla piattaforma Backstage

    • Gratis
    • dal 5 febbraio al 9 aprile 2021
    • Backstage (piattaforma TSV)
  • Donne di Venezia tra vizi e virtù

    • 6 marzo 2021
    • Presso la statua di Carlo Goldoni
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento