Martedì si va al cinema con 3 euro a Venezia e provincia: ecco in quali sale

Torna l'iniziativa per il cinema di qualità promossa dalla Regione Veneto. Di seguito i titoli che sarà possibile vedere spendendo tre euro

Nei mesi di ottobre e novembre tornano nelle sale di Venezia e provincia aderenti gli appuntamenti con "La Regione del Veneto per il cinema di qualità - La Regione ti porta al cinema con tre euro - I martedì al cinema". Sarà un’edizione particolare, che si pone come obiettivo quello di ricostruire la comunità che da sempre ruota intorno alla sale, ricreare nel pubblico la voglia e l’abitudine a tornare al cinema e allo stesso tempo ripensare le sale cinematografiche nel loro ruolo e nella loro funzione all’interno della società.

Multisala Rossini Venezia (6 ottobre)

Per la prima volta per due mesi consecutivi la rassegna consentirà al pubblico di appassionati di entrare in sala con un biglietto ridotto a soli 3 euro, per godersi nuovi titoli cinematografici, spesso alternativi ai grandi circuiti commerciali, sempre con un occhio di riguardo ai grandi festival e premi nazionali e internazionali. Due sono le proposte di martedì 6 ottobre al Multisala Rossini di Venezia:

  • Alle 16.00, 18.45 e 21.30 inizia la proiezione di “Notturno” (Documentario, Italia 2020, 100’) di Gianfranco Rosi, film di luce dai materiali oscuri della storia. Girato nel corso di tre anni in Medio Oriente sui confini fra Iraq, Kurdistan, Siria e Libano, il film racconta la quotidianità che sta dietro la tragedia continua di guerre civili, dittature feroci, invasioni e ingerenze straniere, sino all’apocalisse omicida dell’ISIS.
  • In alternativa, alle 17.00 e alle 21.00 si può optare per “Tenet” (Drammatico, USA 2020, 150’) di Christopher Nolan. Un operativo americano senza nome, che lavora con la CIA, partecipa a un'azione in Ucraina, durante un attentato terroristico in un teatro dell'opera. Scoprirà che questa operazione era anche un test per mettere alla prova non solo la sua fedeltà all'Agenzia, ma pure la sua propensione a rischiare la vita per salvare persone innocenti.

Cinema Danta Mestre (6 ottobre)

  • alle 16.00, 18.30 e 21.00, “Volevo nascondermi” (Biografico, Italia 2020, 120’) di Giorgio Diritti, film ispirato alla vita del pittore Antonio Ligabue, magistralmente interpretato da Elio Germano, Orso D’argento come Miglior Attore della 70ª edizione della Berlinale.

IMG Candiani/Palazzo Mestre (6 ottobre)

Grande Cinema italiano anche all’IMG Candiani (ore 16.45, 20.00 e 22.15) dove arriva:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • dalla Settimana della Critica di Venezia l’opera “Non odiare” di Mauro Mancini (Italia͕ Polonia͕ 2020, 96’). In una città del nord-est vive Simone Segre, affermato chirurgo di origine ebraica: una vita tranquilla, un appartamento elegante e nessun legame con il passato. Un giorno si trova a soccorrere un uomo vittima di un pirata della strada, ma quando scopre sul suo petto un tatuaggio nazista, lo abbandona al suo destino.
  • Italiano anche il film scelto questa settimana dall’IMG Palazzo, che propone, alle 17.15, 19.55 e 22.00, l’opera “Miss Marx” (Drammatico, Italia 2020, 107’) di Susanna Nicchiarelli. Brillante, colta, libera e appassionata, Eleanor è la figlia più piccola di Karl Marx: tra le prime donne ad avvicinare i temi del femminismo e del socialismo, partecipa alle lotte operaie, combatte per i diritti delle donne e l’abolizione del lavoro minorile.

In provincia

In provincia, infine, alle 20.45 al Cinema Teatro Mirano di Mirano si potrà assistere alla proiezione di “The Farewell - Una bugia buona” (Commedia, USA, Cina 2019, 98’) di Lulu Wang. Billi, nata in Cina e cresciuta negli Stati Uniti, tornata a malincuore a Changchun, scopre che in famiglia tutti sanno che alla sua amata nonna restano solo poche settimane di vita, ma hanno deciso di tenere nascosta la verità alla diretta interessata. Per proteggere la sua serenità, si riuniscono con il festoso espediente di un matrimonio affrettato. Avventurandosi in un campo minato di aspettative e convenevoli di famiglia, Billi scopre che, in realtà, ci sono molte cose da festeggiare: l’occasione di riscoprire il Paese che ha lasciato da bambina, il meraviglioso spirito di sua nonna e i legami che continuano ad unire anche quando c’è molto di non detto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Per Zaia il problema non sono ristoranti e palestre: «Bisognava puntare su assembramenti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento