Mostra del Cinema, esordio Italia: Guadagnino al Lido con Dakota Johnson

È il giorno del debutto in concorso del primo regista italiano. Nel cast di Suspiria anche Tilda Swinton. Gipi dal fumetto al cinema

Primo dei tre italiani in concorso a Venezia75: Luca Guadagnino con Suspiria con protagoniste Dakota Johnson e Tilda Swinton, atteso remake del cult di Dario Argento. Debuttano in concorso anche Peterloo di Mike Leigh, che racconta il terribile massacro nel 1819 dei partecipanti a un pacifico raduno pro-democrazia a Manchester, e Frères Ennemis di David Oelhoffen, thriller metropolitano su due amici d'infanzia cresciuti in strada che prendono strade opposte.

Gipi, dal fumetto al cinema

Fra gli italiani esordiscono la commedia surreale Il ragazzo più felice del mondo del fumettista Gipi (Sconfini) e, in gara alla Settimana della Critica, Saremo giovani e bellissimi di Letizia Lamartire, storia di un complicato rapporto fra una madre immatura, ex stellina del pop (Barbora Bobulova) e il figlio musicista. Ad Orizzonti, c'è fra gli altri, La noche de 12 años di Alvaro Brechner, sui 12 anni di prigionia vissuti in isolamento tra gli anni '70 e '80 durante la dittatura in Uruguay da Pepe Mujica. È anche il giorno di Carlo Verdone che riceve dal Sngci il premio Pietro Bianchi.

Film in programma

Suspiria

(Venezia 75 - Luca Guadagnino, con Dakota Johnson, Tilda Swinton). Omaggio all'omonimo film di Dario Argento. Nel 1977 la ballerina americana Susie Bannion si trasferisce a Berlino per far parte della prestigiosa compagnia di ballo Markos Tanz Company. Susie si perfeziona sotto la guida di Madame Blanc e stringe amicizia con Sara, con la quale condivide sospetti sulla direttrice e sull'intero istituto, dopo una serie di efferati omicidi.

Peterloo

(Venezia 75 - Mike Leigh). Ritratto epico degli eventi legati al famigerato Massacro di Peterloo del 1819, quando un pacifico raduno pro-democrazia presso St Peter's Field a Manchester si trasformò in uno degli episodi più sanguinosi e tristemente noti della storia britannica.

Frères ennemis

(Venezia 75 - David Oelhoffen). Nati e cresciuti in una periferia in cui domina la legge del narcotraffico, Manuel e Driss erano come fratelli. Da adulti però finiscono per prendere strade opposte: Manuel ha scelto di abbracciare la vita del criminale, Driss l'ha rinnegata ed è diventato un poliziotto. 

La noche de 12 años

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Orizzonti - Alvero Brechner). 1973, l'Uruguay è governato da una dittatura militare. Una sera d'autunno, tre prigionieri tupamaro vengono sequestrati dalle loro celle nell'ambito di un'operazione militare segreta. L'ordine è preciso: "Dato che non li possiamo uccidere, facciamoli diventare pazzi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento