Martone ultimo italiano in gara a Venezia 75. E debutta la prima regista donna in concorso

Capri-Revolution ultimo di 3 film italiani presentati nel concorso principale al Lido. A David Cronenberg il Leone d'Oro alla carriera

Foto Massimo Tommasini

Dopo Luca Guadagnino con Suspiria e What You Gonna Do When the World's on Fire di Roberto Minervini arriva l'ultimo dei tre film italiani in gara quest'anno alla 75. Mostra del Cinema di Venezia: è Capri-Revolution di Mario Martone, romanzo di formazione ambientato nella Capri d'inizio 900 dove una giovane capraia, Lucia, scopre nuovi valori nella comune creata sull'isola da un famoso pittore.

Ultimo italiano in gara

In gara anche l'unico film del concorso principale diretto da una donna, The Nightingale di Jennifer Kent su una giovane detenuta irlandese che nella Tasmania del 1825 si mette in cerca dell'ufficiale britannico, autore di un terribile atto di violenza nei confronti della sua famiglia. Grandi protagonisti anche due grandi maestri del cinema mondiale: David Cronenberg che riceve il Leone d'oro alla carriera subito prima della proiezione del suo film M Butterfly (1993), e Zhang Yimou, fuori concorso con Ying (Ombra), reinterpretazione del classico epico cinese Romanzo dei tre regni. Il regista riceverà in serata il Jeager-Lecoultre Glory to the Filmmaker Award. A Sconfini debutta Il banchiere anarchico di Giulio Base, adattamento del libro di Pessoa, mentre a Venezia Classici vengono proposte le versioni restaurate di uno dei capolavori di Liliana Cavani (che sarà in sala) Il portiere di notte e de Il posto di Ermanno Olmi.

Programma

The Nightingale di Jennifer Kent (Venezi 75) con Aisling Franciosi, Sam Claflin, Baykali Ganambarr, Damon Herriman. 1825. Clare, una giovane detenuta irlandese, attraversa il selvaggio e aspro paesaggio della Tasmania per dare la caccia a un ufficiale britannico, spinta dalla vendetta per un terribile atto di violenza che l'uomo ha commesso nei confronti della sua famiglia.

Capri-Revolution di Mario Martone (Venezia 75) con Marianna Fontana, Reinout Scholten van Aschat, Antonio Folletto, Gianluca Di Gennaro, Eduardo Scarpetta. Siamo nel 1914, l'Italia sta per entrare in guerra. Una comune di giovani nordeuropei trova sull'isola di Capri il luogo ideale per la propria ricerca nella vita e nell'arte. Ma l'isola ha una propria, forte identità, che si incarna in una ragazza, una capraia di nome Lucia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il banchiere anarchico di Giulio Base (Sconfini) con Giulio Base, Paolo Fosso. Alla fine di una cena nel suo disadorno palazzo blindato, un potentissimo banchiere celebra frugalmente il suo compleanno. La ricorrenza si fa occasione per soddisfare le curiosità dell'unico commensale (e forse unico amico) riguardanti la sua misteriosa ma irresistibile ascesa verso un'enorme ricchezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento