menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il film da centomila euro alle Terme: "Era tutta una truffa"

Si è aperto il processo a carico di un 54enne di Stra che aveva convinto tutti con il suo progetto cinematografico "Camorra Live Show"

Avevano presentato tutto nei minimi particolari. Anche attraverso numerose conferenze stampa in cui si era presentato periodicamente il progetto: il film "Camorra Live Show", con la partecipazione millantata di attrici o personaggi dello showbiz come Randy Ingermann o Noemi Letizia. Invece, secondo l'accusa, non era vero nulla.

Come riporta il Gazzettino, si è infatti aperto il processo a carico di un 54enne di Stra che, assieme a un complice milanese di 38 anni, si era presentato come produttore (e il sodale amministratore delegato). Ma le loro società di produzione cinematografica non esistevano. Sarebbe stata tutta "fuffa", scodellata in più riprese attraverso alcune conferenze stampa indette a Montegrotto Terme, dove avrebbe dovuto essere ambientata la pellicola.

Secondo l'accusa la coppia nel tempo sarebbe riuscita a rastrellare circa centomila euro, ottenendo dei fondi (circa 15mila euro ciascuno) anche da due persone di Padova, di Torino e Verona. Chi aveva messo i soldi credeva nel progetto, certo, ma anche avrebbe avuto la possibilità (inesistente) di comparire nel cast del lungometraggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento