menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Puntiamo forte su questi film" Alberto Barbera lancia la Mostra

Il direttore: "Quelli in gara sono gli autori di domani". Parla pure il direttore della Biennale, Baratta: "Sala Darsena rinnovata nel 2014"

Uscire dalla logica dei festival ridotti a ''vetrine promozionali'' per tornare ad essere una bussola che ''orienti nel mare di bombardamento di informazioni che riguarda tutto anche nel mondo del cinema, una specie di enorme rumore di fondo sui film in cui è difficile orientarsi''. Parola del direttore Alberto Barbera, che scommette sulla Mostra del cinema 2013, e quindi su stesso, con un cartellone ricco, soprattutto di autori non troppo noti al grande pubblico.  ''I festival tornino ad essere osservatorio speciale per selezionare le cose più interessanti, si riapproprino del ruolo di guida, antenna, indicatori nella mole di film realizzati a centinaia in ogni parte del mondo. Solo noi - ha detto Barbera - ne abbiamo visti 3500 e alla fine in varie sezioni inseriti tra i 50 e i 70. Noi ci crediamo: questi sono i film da vedere, gli autori di domani. Ci assumiamo la responsabilità della scelta, sapendo ovviamente che si può anche sbagliare''.

LA DIRETTA TWITTER DAL LIDO


Il presidente della Biennale Paolo Baratta nel presentare l'edizione 2013 oggi ha voluto sottolineare ''la crescita del mercato cinematografico alla Mostra del cinema, senza velleitarismi e ben consapevoli che non ci si improvvisa ma che i risultati arriveranno dopo anni di rapporti fiduciari tra chi vende e acquista i film''. Superata la vista del 'solito' buco-ex cantiere mezzo ricoperto che anche quest'anno fa del lungomare che porta ai due edifici centrali della Mostra, ossia il Casinò e il Palazzo del Cinema, una passeggiata vergognosa agli occhi di chiunque, si attende - e Baratta ne ha ricordato la copertura finanziaria e assicurato la tempistica - ''la sala Darsena completamente rinnovata nel 2014''.


Un piano di riqualificazione spazi della zona che quest'anno ha fatto piccoli passetti in avanti, come la nuova sala delle conferenze al terzo piano e la sala stampa, con poltroncine e postazioni praticamente raddoppiate. Va avanti anche la Biennale Collage, quest'anno si vedranno già i primi tre film ed è appena stato lanciato il bando per la seconda edizione. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento