menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assegnazione del premio a James Franco

L'assegnazione del premio a James Franco

Primi premi alla Mostra del Cinema per James Franco e "Birdman"

Riconoscimenti importanti anche per “Hungry hearts”, "Retour a Ithaca - Ritorno a L'Avana” e "Anime nere", in attesa dell'assegnazione del Leone d'Oro 2014

In attesa dell'assegnazione del Leone d'Oro 2014, venerdì alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia non sono comunque mancati i prestigiosi riconoscimenti, assegnati tanto alle pellicole quanto ai protagonisti delle scene. Mattatore della penultima giornata di festival è stato James Franco, attore e regista 36enne che al Lido ha presentato il suo “The sound and the fury”, tratto dal libro cult di William Faulkner. Franco ha anche ritirato il premio Jaeger-Lecoultre Glory to the Filmmaker 2014, trasformando però la cerimonia in uno spettacolo tutto particolare, con il red carpet e la Sala Grande del Palazzo del Cinema che per un'ora sono diventati il set del suo prossimo film, “Zeroville”, nello stupore generale dei presenti che per qualche tempo non hanno capito cosa stesse succedendo.

VENERDÌ, IL GIORNO DI JAMES FRANCO (MA NON SOLO)

Il Leoncino d'Oro Agiscuola per il Cinema è andato invece a “Birdman” di Alejandro Gonzalez Inarritu, che ha incassato anche il premio Soundtrack Stars 2014, alla sua seconda edizione. La decisione è arrivata dalla giuria presieduta dal compositore Lele Marchitelli e formata da Cristiana Capotondi con le giornaliste Laura Delli Colli, (Presidente Sngci), Alessandra Magliaro (Ansa) e Paola Jacobbi, (Vanity Fair), che ha premiato a Venezia anche il presidente della giuria Alexandre Desplat. "La scelta di Alejandro Inarritu di affidare la colonna sonora a un unico strumento, la batteria suonata da Antonio Sanchez, realizza una perfetta sintesi con la sceneggiatura, sottolineandone anche i momenti più onirici e claustrofobici con un effetto di straordinario coinvolgimento dello spettatore - si spiega nella motivazione del riconoscimento, promosso da Free Event - Un solo strumento dunque, che il regista svela, tra l'altro, in due passaggi della macchina da presa, segna il ritmo della tensione sempre più adrenalinica, del racconto, riuscendo a rendere la musica 'visibile' e protagonista, in scena, insieme agli attori".

LO SPECIALE: TUTTE LE INFORMAZIONI SULLA MOSTRA

La 35esima Segnalazione Cinema for Unicef è stata invece assegnata a “Hungry hearts” di Saverio Costanzo. Inoltre il Premio "Schermi di qualità - Carlo Mazzacurati" 2014 è vinto da “Anime nere” di Francesco Munzi. Al Lido la Giuria Ufficiale del Venice Days Award presieduta da Diego Lerman ha infine assegnato, nell'ambito della Selezione Ufficiale 2014, il Premio Giornate degli Autori a “Retour a Ithaca - Ritorno a L'Avana” di Laurent Cantet, autore anche della storia insieme al romanziere cubano Leonardo Padura e ispirato a uno dei suoi personaggi. Il film arriverà in sala il 30 ottobre con Lucky Red.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento