rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cinema Lido

Mostra del cinema di Venezia, prima le proteste poi il gala

Mercoledì corteo dei Comunali sul lungomare, poi l'atteso red carpet. Cerimonia con il presidente Mattarella e proiezione di "Everest"

Alcuni appassionati erano già posizionati alle nove di mattina in attesa del red carpet inaugurale della Mostra del Cinema di Venezia. Aspetteranno ore prima di poter assistere alla sfilata di vip che come ogni anno danno il "la" alla kermesse più attesa in laguna in fatto di grande schermo. C'è l'atmosfera delle grandi occasioni al Lido mercoledì, quando il Festival sarà inaugurato dalla proiezione in anteprima mondiale di "Everest" alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, come ormai tradizione. Negli ultimi tre anni il capo dello Stato in carica (in precedenza Giorgio Napolitano) è sempre arrivato al Lido, per poi visitare il giorno seguente alla cerimonia d'apertura la Biennale. 

Il red carpet inizierà poco dopo le 18, mentre la serata di gala inizierà alle 19 nella Sala Grande del Palazzo del Cinema, preceduto dalla consueta passerella sul red carpet di star, addetti ai lavori e personaggi del mondo della cultura ed istituzionale. Il Capo della Stato Sergio Mattarella non dovrebbe invece calcare il tappeto rosso ma arrivare al Lido direttamente dall'aeroporto, preceduto, come sempre in occasione di visite presidenziali alla Mostra, da bonifiche anche subacquee dei principali imbarcaderi del Lido da parte delle forze dell'ordine. Serve garantire il massimo della sicurezza.

Mattarella, dopo la presentazione della serata da parte della madrina Elisa Sednaoui e l'intervento del presidente della Biennale, Paolo Baratta, assisterà al film d'apertura in prima mondiale 'Everest' di Baltasar Kormákur. Ispirato a fatti legati al tentativo di raggiungere la vetta della più alta montagna del mondo, la pellicola documenta il viaggio di due spedizioni che si imbattono in una violentissima tempesta di neve. Oltre al regista, saranno presenti in sala e sfileranno prima sul red carpet, gli interpreti Jake Gyllenhaal, Josh Brolin, Jason Clarke, John Hawkes, Emily Watson

Tra gli ospiti istituzionali ci sarà il ministro per i Beni Culturali e il Turismo Dario Franceschini. Sarà presente il Direttore Generale per il Cinema del Ministero per i Beni Culturali, Nicola Borrelli. Saranno inoltre presenti il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, il sottosegretario all'Economia Pierpaolo Baretta, il sottosegretario all'Economia Enrico Zanetti, il presidente del Consiglio Regionale del Veneto Roberto Ciambetti, il prefetto di Venezia Domenico Cuttaia. Ci sarà pure la neopresidente della Rai, Monica Maggioni. Uno stuolo di personaggi della politica che ha avuto l'effetto di attirare l'attenzione anche di chi al Lido ci va per protestare: anche quest'anno, infatti, i dipendenti di Ca' Farsetti saranno in corteo per chiedere che il primo cittadino Brugnaro si dia da fare per rimpinguare il fondo produttività comunale. Con loro anche i lavoratori del ministero dei Beni culturali, i quali dovrebbero avere un faccia a faccia con il titolare del Dicastero Franceschini giovedì mattina. Il corteo di protesta partirà dalle 17 da piazzale Santa Maria Elisabetta per poi raggiungere il "buco" del Lido. 

All'apertura della Mostra, naturalmente, non ci sarà solo la politica: presenti diverse personalità del mondo del cinema come Domenico Procacci, Tarak Ben Ammar, Maria Grazia Cucinotta, Nastassja Kinski, Isabella Ferrari. E ancora: Francesco Rutelli, presidente della Fondazione Priorità Cultura, Carlo e Marina Ripa di Meana, Marina Cicogna, Alberta Ferretti. Tutti prima di sedersi in sala sfileranno sul tappeto rosso del Lido, comprese le Giurie internazionali al completo, Alfonso Cuarón (presidente), Emmanuel Carrère, Nuri Bilge Ceylan, Pawel Pawlikowski, Francesco Munzi, Hou Hsiao-hsien, Diane Kruger, Lynne Ramsay, Elizabeth Banks (giuria Venezia 72), Jonathan Demme (presidente), Alix Delaporte, Paz Vega, Fruit Chan, Anita Caprioli (giuria Orizzonti), Saverio Costanzo, Roger Garcia, Natacha Laurent, Charles Burnett, Daniela Michel.

Alla conclusione della proiezione di 'Everest', seguirà il Gala di apertura sulla spiaggia dell'Hotel Excelsior, al quale dovrebbe affacciarsi anche il presidente Matterella per un breve saluto prima di spostarsi a Venezia dove passerà la notte (all'Hotel Gritti) per visitare giovedì la Biennale Arte.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostra del cinema di Venezia, prima le proteste poi il gala

VeneziaToday è in caricamento