menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il set a Venezia (Twitter)

Il set a Venezia (Twitter)

Sorrentino in laguna, le riprese del suo nuovo film anche a Venezia

Si intitolerà "Giovinezza" la nuova fatica del regista premio Oscar per "La Grande Bellezza". Il primo ciak lunedì mattina in rio dei Greci

Dopo l'Oscar con ogni probabilità tutto si fa più difficile. La carriera del regista Paolo Sorrentino, però, continua. E lo fa proprio sbarcando in laguna per alcune scene della sua nuova fatica: "Youth". Il film che seguirà il successo mondiale de "La Grande Bellezza", che ha conquistato la statuetta più ambita del grande schermo come miglior film straniero. Il regista 43enne, napoletano, martedì mattina ha dato il la al primo ciak delle riprese veneziane della nuova pellicola, che potrà contare su un cast d'eccezione composto da Michael Caine, Harvey Keitel, Rachel Weisz e Jane Fonda.

Il set nelle prime ore della mattinata si è stabilito tra rio dei Greci e rio di San Lorenzo, in zone con pochi turisti. Mercoledì e giovedì, poi, riprese anche nella zona del rio di San Giovanni Laterano, della Salute, di Ca' Foscari, delle Beccarie, di San Trovaso e in altri scorci ritenuti importanti per il film, che in origine avrebbe dovuto chiamarsi "In the Future", almeno stando a quanto Sorrentino dichiarò a "Che Tempo che Fa" subito dopo aver vinto l'Oscar. Il lungometraggio si girerà soprattutto nei dintorni di Trento, in un albergo meta abituale nella trama delle vacanze di un direttore d'orchestra 80enne. Interpretato da Michael Caine. Si parlerà dell'amicizia nella terza età. Quando gran parte delle esperienze sono già state vissute e possono solo essere ricordate.

Il protagonista del film, dunque, sarà l'80enne attore inglese. Le riprese coinvolgono Venezia, città nel quale durante la sua carriera il protagonista aveva mietuto grandi successi. Non sarà però, secondo quanto dichiarato dal regista, un film "pretenzioso". Anzi. Sarà minimalista. Anche perché dopo l'Oscar sarebbe, secondo il pensiero dell'autore, sempre in agguato il passo falso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento