rotate-mobile
Cinema

Jane e Robert, 80 anni e una passione che ritorna: "L'amore con la vecchiaia migliora"

"Le nostre anime di notte" arriva 50 anni dopo "A piedi nudi nel parco", altro lavoro insieme. È soprattutto la splendida Fonda a ricevere gli applausi in conferenza stampa. I divi si lasciano andare tra malinconia e tanto romanticismo

"Mi sono innamorata di nuovo". Con gioia e un filo di emozione Jane Fonda si lancia in un appassionato elogio della tenerezza e della sensualità nel tempo della senilità. Affiancata di nuovo, dopo 50 anni, da colui che è stato, anche se nella finzione holliwoodiana, la sua anima gemella. "Le nostre anime di notte" è il titolo del loro film insieme, presentato venerdì a Venezia 74 tra i fuori concorso. Accanto alla splendida 79enne c'è ancora una volta Robert Redford. La stessa coppia di "A piedi nudi nel parco", uscito nel 1967.

Jane Fonda e Robert Redford al photocall

"Lui bacia ancora benissimo ", dice lei tra i sorrisi in sala. "Non nego di aver avuto fantasie su di lui", ammette. "Non lo sapevo - risponde il divo - E lo dici proprio qui in pubblico?". Romantico, tenero e commovente, il film ha ricevuto applausi alla prima mondiale per la stampa. Prodotto da Netflix, non si vedrà al cinema ma in streaming sulla piattaforma web il 29 settembre. Il loro momento, però, è già oggi. Première la mattina, mentre in serata c'è la consegna dei Leoni alla carriera. Grandi appalusi anche alla proiezione. Un lungometraggio scritto su misura per loro, una storia di solitudine tra due anziani che devono fare i conti con le colpe che sono ricadute sui figli. Giusto omaggio per due attori che hanno fatto la storia del cinema.

"Questo film ha coronato il nostro lavoro, abbiamo iniziato e finito insieme - commenta lei - Io vivo ancora la sensualità in modo magnifico. È stato tutto perfetto, c'è stata connessione e contatto nel lavoro. L'amore con la vecchiaia aumenta, migliora. Perché non abbiamo nulla da perdere, siamo coraggiosi, conosciamo meglio il nostro corpo e la nostra sessualità".

Jane guarda anche oltre: "Sono lieta del fatto che stiamo dando un nuovo volto dal punto di vista culturale alla donna anziana. Le donne del film sono più forti degli uomini, sono combattive". E poi Redford ribadisce: "Volevo fare un altro film con Jane prima di morire". Sono centosessant'anni in due, ma l'età non è nulla di fronte all'amore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jane e Robert, 80 anni e una passione che ritorna: "L'amore con la vecchiaia migliora"

VeneziaToday è in caricamento