rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Concerti Castello / Fondamenta Arsenale

L'Arsenale "si apre" ai veneziani con una rassegna di concerti

Presentata stamattina la manifestazione "A Vele Spiegate": 18 appuntamenti fino al 30 giugno alla Torre di Porta Nuova e alla Tesa 113

Un vento fresco di musica contemporanea e di nuovi giovani veneziani che vi si dedicano soffia da oggi all'Arsenale di Venezia, con la rassegna “A vele spiegate”. Tornato da poco a essere spazio della città, l'Arsenale, e in particolare due luoghi simbolo del suo recupero architettonico, ossia la Torre di Porta Nuova e la Tesa 113, ospiterà diciotto appuntamenti, fino al 30 giugno, realizzati da Arsenale di Venezia Spa, all'interno del progetto internazionale “Second Chance”, di cui il Comune di Venezia è partner.

La presentazione del programma è avvenuta stamattina, con una conferenza stampa tenutasi a Ca' Farsetti, alla quale hanno partecipato i soggetti che hanno collaborato alla sua realizzazione: l'assessore comunale alle Attività culturali, Tiziana Agostini, il presidente di Arsenale Spa, Roberto D'Agostino, il direttore del Conservatorio, Massimo Contiero, Giovanni Mancuso e Giorgia Fazzini del Laboratorio Novamusica ed Enrico Bettinello del Teatro Fondamenta Nuove.

“A vele spiegate” prevede che la Torre di Porta Nuova – dove, fino al 29 aprile, si tiene la mostra di cartografia marina “La mappa non è il territorio” - ospiti due laboratori realizzati con diverse scuole veneziane, sei concerti delle classi del Conservatorio, quattro video-incontri-concerto e due spettacoli speciali in anteprima nazionale: “I figli del deserto” e “Un chicco al mondo. La storia del caffè”.

Alla Tesa 113 si terranno invece tre concerti del Laboratorio Novamusica. L'intento dei suoi ideatori è quello di dare alla rassegna una forte connotazione comunicativa, per far dialogare il patrimonio culturale, la produzione creativa e la cittadinanza, a partire dal coinvolgimento dei più piccoli e delle loro famiglie. Si tratta dunque di un programma fatto da veneziani per veneziani, in nome di un linguaggio – quello della musica contemporanea – che, se “spiegato”, diviene assolutamente accessibile, contrariamente a quanto di pensi comunemente.

In programma, sempre nel segno della doppia valenza, concreta e metaforica, delle “vele spiegate”, anche una particolare giornata per festeggiare il 25 aprile: l'Arsenale sarà infatti aperto dal primo pomeriggio per permettere l'arrivo delle vele al terzo, al termine della prima regata di stagione, e di quanti altri vorranno arrivarci via acqua, mentre, alle 18, la Torre di Porta Nuova ospiterà lo spettacolo della violoncellista Julia Kent. Tutti gli spettacoli sono gratuiti fino ad esaurimento posti. Per maggiori informazioni: www.avelespiegate.org.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Arsenale "si apre" ai veneziani con una rassegna di concerti

VeneziaToday è in caricamento