rotate-mobile
Concerti Mestre Centro / teatro Toniolo Mestre

Anna Oxa incanta il Toniolo: il nuovo tour è già un successo

La mitica artista di origini albanesi ha sedotto i suoi fan con un concerto di altissimo livello il 3 maggio a Mestre, che ha saputo rievocare i suoi 30 anni carriera

Il concerto di Anna Oxa, vero nome Iliriana Hoxha, il 3 maggio al teatro Toniolo di Mestre è stato come un piccolo viaggio nella storia della musica italiana, visto che i suoi brani sono molto conosciuti e amati dal vasto pubblico soprattutto grazie alle sue numerose partecipazioni al festival di Sanremo che l'hanno resa celebre. L’artista difatti si è presentata sul palco del teatro Ariston per quattordici edizioni riuscendo a vincere il festival ben due volte e in un’occasione persino a condurlo. Il tour che ha toccato il teatro Toniolo di Mestre si intitola "Oxa History" quasi a ricordare agli spettatori che la scaletta della serata doveva ripercorrere le tappe più importanti di una carriera che dura da più di trent’ anni: il debutto discografico della Oxa è datato 1978 con l'album "Oxanna".

Cantante trasgressiva conosciuta anche per i suoi continui cambi di look, durante la tappa mestrina l'artista, di origini albanesi ma nata e vissuta a Bari, ha dimostrato ancora una volta di essere una cantate assai carismatica. Nel corso degli anni ha collaborato con grandi artisti e grandi autori: oltre a quella più nota con Fausto Leali ricordiamo le collaborazioni con Giorgio Gaber, Lucio Dalla, Ivano Fossati, Roberto Vecchioni, Mario Lavezzi, Alberto Salerno e Pasquale Panella. Durante il concerto di Mestre durato più di due ore e diviso in due tempi l'artista ha incantato i presenti con la sua classe, grinta e teatralità. Indimenticabile la versione solista di "Ti lascerò" (all'origine nel 1989 fu un duetto famosissimo inciso al grande Fausto Leali) che è stata forse la canzone più applaudita di tutta la serata. In scaletta non sono mancati brani che hanno scaldato il teatro come "Pagliaccio azzurro" (Cover di un brano del mitico cantautore Bob Seger intitolato Till it Shines), "Donna con te", "Senza pietà", "Non scendo". I brani proposti sono stati 22 con due lunghe introduzioni. Il pubblico ha accolto con molto entusiasmo soprattutto i brani più famosi come "E' tutto un attimo"; il concerto si è concluso con "Quando nasce un amore" e i due bis "Eterno movimento" e "Camminando camminando". L'artista durante lo spettacolo non si è certo risparmiata e ha confermato nella serata mestrina di essere ancora una interprete originale con una voce affascinante.

Per questo ritorno sulle scene Anna Oxa era accompagnata da una band di eccezione, quattro talentuosi musicisti: Marco Falagiani alle tastiere, Mattia Tedesco alle chitarre, Giambattista Giorgi al basso, Paolo Valli alla batteria e dall’ originale presenza di un illusionista, Jason Enygma, che ha aperto lo show con un gioco di movimenti e luci. Molto curate anche le scenografie e le coreografie dello spettacolo; la cantante che negli anni ci ha abituati a look piuttosto stravaganti in questo tour sfoggiava dei lunghi capelli castano ramato, si è presentata sul palco in forma smagliante ed ha indossato abiti prevalentemente di colore scuro e per gran parte dello spettacolo ha cantato scalza. Curiosamente Anna Oxa, diventata "vegana" da pochi anni sembrando inoltre attraversare una fase molto "spirituale" della sua carriera, ha tenuto il concerto a Mestre nella stessa data in cui il bassista dei Pooh Red Canzian presso la sala conferenze San Leonardo a Venezia partecipava ad un incontro organizzato dalle associazioni vegane della città intitolato "Io vivo vegan: il buon cibo che rispetta gli animali, l’ambiente e favorisce la salute”. Due star della musica italiana quindi che sembrano tenere molto alla loro salute e al rispetto della vita degli animali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anna Oxa incanta il Toniolo: il nuovo tour è già un successo

VeneziaToday è in caricamento