menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di CesenaToday

Foto di CesenaToday

"Il Rockin1000? Abbiamo imparato a volare all'unisono, elettrizzante"

Andrea e Nicola, della band del Miranese MrRebus, hanno partecipato alla registrazione di mille musicisti di "Learn to Fly" dei Foo Fighters

E' stato uno spettacolo che in breve tempo ha fatto il giro del mondo. In senso virtuale, ma anche fisico. Tanto da arrivare all'orecchio di Dave Grohl, il leader dei Foo Fighters, che ha assicurato che a un invito del genere non si può che rispondere in maniera affermativa. 

Missione compiuta per il Rockin1000, una sorta di concerto da guinness dei primati che domenica scorsa ha reso il parco dell'Ippodromo di Cesena il centro del mondo. Un mondo che si muoveva al ritmo di Learn to Fly, uno dei classici della discografia della band statunitense. Un piccolo ingranaggio, ma fondamentale al pari degli altri mille che hanno suonato all'unisono la hit, è stato costituito anche da due musicisti di una rock band del Miranese, i MrRebus. "Appena abbiamo visto la locandina dell'evento abbiamo deciso di andarci - spiega Andrea Bernardinello, batterista - non potevamo mancare. E' stata un'esperienza unica. Incredibile". 

C'è stato un primo provino digitale da superare, ma "Learn to Fly" era già una canzone nella scaletta del gruppo, dunque superare la selezione è stata una formalità. Domenica, infine, il gran giorno. Adrenalina a mille, "nonostante fossimo stanchi morti alla partenza di sabato perché Nicola era sveglio dalle 4 perché lavora al mercato". Tant'è. Una volta in posizione tra chitarristi e batteristi la stanchezza lascia il posto all'energia e all'emozione: "Un'organizzazione impeccabile - continua Andrea - Già il primo take era venuto molto bene. Io ero al centro della sezione batteria con la mia vecchia Mapex Jazz del 1983, e vedere tutta questa moltitudine di bacchette (cinquecento) che suonavano all'unisono è stato elettrizzante. Non ci sono parole. Alle 14 poi sono iniziate le prove vere e proprie, ma noi batteristi abbiamo subito superato la paura della mancanza di sincronizzazione. Si percepiva un unico suono, diretto e pulito".

Il risultato finale è strabiliante, d'altronde non è un caso se venerdì mattina il filmato dell'esibizione al Parco dell'Ippodromo era stata visualizzata su Youtube da tre milioni e mezzo di persone: "Quasi mille musicisti che suonano come una band di quattro persone - conclude Andrea Bernardinello - la canzone era entrata a tutti nel sangue e nello spirito". Inutile dire che Dave Grohl ha risposto (e ringraziato) con un altro video affermando: "Ci vediamo a Cesena". Missione compiuta. E se poi a San Giuliano a Mestre qualcuno volesse attirare l'attenzione di qualche altro mostro sacro del rock, di spazio nel parco ce n'è in abbondanza...

LA STRABILIANTE VERSIONE DI "LEARN TO FLY" AL ROCKIN1000

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento