rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Concerti

Il Venezia Jazz Festival viaggia tra "stelle" e nuovi linguaggi

La XIV edizione della rassegna è in programma dal 23 luglio. Il programma completo

Il tour d’addio di Milton Nascimento e il doppio concerto di Richard Galliano e Hermeto Pascoal e grupo. Ritorna protagonista il grande jazz al Teatro La Fenice di Venezia grazie alla XIV edizione di Venezia Jazz Festival, in programma dal 23 giugno al 28 luglio. Un viaggio fra le stelle del jazz internazionale, ma anche fra le nuove proposte di un linguaggio in continua evoluzione, che tocca anche Sale Apollinee, Auditorium Lo Squero e Combo, oltre che Splendid Venice Hotel e Laguna Libre.

Il programma del Venezia Jazz Festival

Milton Nascimento è una leggenda della musica brasiliana, un cantautore celebrato nel mondo per la potenza espressiva con la quale ha rinnovato il ricco repertorio del suo paese. Ha appena spento ottanta candeline e vanta una carriera straordinaria iniziata alla metà degli anni Sessanta che lo ha portato a ibridare la musica brasiliana con i Beatles e il jazz.Per Venezia Jazz Festival, arriva il 10 luglio (ore 20) a Venezia: una grande festa che riunisce un gruppo di musicisti affiatati, ancora una volta stretti intorno al suo talento indiscusso.

“A great jazz night”, è il titolo dello speciale evento in programma il 13 luglio, che vede in cartellone un doppio concerto con Richard Galliano (prima parte) e Hermeto Pascoal e grupo & Friends, con ospiti Gabriele Mirabassi e altri artisti (ne abbiamo parlato in questo articolo). Si tratta di una occasione unica per ascoltare alcune fra le stelle internazionali del jazz e della musica brasiliana, raramente in Italia e soprattutto con formazioni cosi? inedite. Una serata nella quale non mancheranno le sorprese, sulle corde di musicisti straordinari che hanno scritto la storia di questo genere musicale.

Il festival inizia il 23 giugno (Sale Apollinee del Teatro La Fenice, ore 19.30), con Vince Abbracciante, stella nascente della fisarmonica in Italia, che propone, in quartetto, una musica che riporta, in chiave jazz, allo choro, alle bande di paese, alla tarantella, al melodramma, alle arie barocche, al Mediterraneo, ai canti popolari. Il 24 giugno (Combo, ore 18.30), dagli Stati Uniti arriva il cantautore Cobi,  fra i protagonisti della rassegna AAVV. Fra r’n’b, rock e blues, racconta la fragilità umana. Con il suo album di debutto “Don’t you cry for me” ha scalato le classifiche di Spotify. Il 25 giugno (ore 19.30,) all’Auditorium “Lo Squero” della Fondazione Giorgio Cini nell’Isola di San Giorgio Maggiore, come in un film neorealista, “Effetto notte” del trio Pasquale Mirra-Enzo Favata-Mirko Cisilino racconta un incredibile storia sonora, una musica intensa senza nessuna soluzione di continuità, con cambi di narrazione e di sguardi (e di strumenti, di ritmo, d’umore).

Raro connubio di voce e trombone per  Rita Payés, giovane musicista e cantante catalana, che si sta facendo spazio nella scena jazzistica europea, grazie alle sue impeccabili doti tecniche e carisma musicale.  In scena il 28 giugno (Sale Apollinee, ore 19.30), in un duo con chitarra. Il concerto sarà aperto da Francesco Pollon, piano solo, finalista del Premio Tomorrow’s Jazz. Carisma e talento per il trio lussemburghese Dock in Absolute, in grado di dare nuova linfa vitale al trio jazz (piano, basso e batteria), in programma alle Sale Apollinee il 30 giugno (ore 19.30), con Jean-Philippe Koch al piano, David Kintziger al basso e Michel Mootz alle percussioni. Il 2 luglio (ore 19.30), ancora all’Auditorium “Lo Squero”, le atmosfere ipnotiche di “Atlante”, il nuovo progetto musicale del contrabbassista torinese Federico Marchesano, con ospite speciale il francese Louis Sclavis al clarinetto e clarinetto basso, accompagnati da Enrico Degani alla chitarra classica e Mattia Barbieri alla batteria.

All’altana dello Splendid Venice Hotel il 7 luglio, appuntamento con il jazz mediterraneo, fra aperitivo e petit food. Una delle artiste più apprezzate della scena della nuova musica popolare italiana, Rachele Andreoli, fra rituali ancestrali e loop station, si esibisce a Combo, il 9 luglio (ore 19.30).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Venezia Jazz Festival viaggia tra "stelle" e nuovi linguaggi

VeneziaToday è in caricamento