menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venezia si sveglia alle 5.30 per la corsa di Carnevale: 700 iscritti

Evento sportiva da non perdere per gli amanti del genere, il 14 febbraio tra le calli del centro storico lagunare. Si parte alle prime luci dell'alba

Una corsa per i più mattinieri. E sono parecchi: già più di 700 gli iscritti alla prima 5.30 di Carnevale, in programma sabato 14 febbraio nel centro storico di Venezia. Un'iniziativa podistica non competitiva che si svolge appunto dalle 5.30 del mattino, e che quest'anno a Venezia viene abbinata al Carnevale. Nell'occasione gli atleti correranno in maschera e con la t-shirt disegnata appositamente.

I più distanti arrivano da Milano, Torino e Bologna: ora restano solo 300 pettorali, acquistabili online su www.run530.it oppure direttamente nei punti vendita: EssetreSport in via Cà Rossa a Mestre, tabaccheria di Gino Gregnanin in san Barnaba a Venezia e The Venice Sport Shop, in calle degli Stagneri sempre a Venezia.

La corsa partirà da piazzale San Basilio: il percorso, lungo circa 5 chilometri, attraversa ponte dell'Accademia, piazza San Marco, Rialto, campo San Polo e campo Santa Margherita, per poi tornare a San Basilio. All'arrivo i concorrenti troveranno un punto di ristoro, anche questo in edizione speciale: in onore del Carnevale proporrà frittelle, galani e vin brulè. Verrà premiato il travestimento più originale.

La 5.30 è un'iniziativa nata da alcuni anni con l'intento di far correre le persone all'alba, per iniziare la giornata nel migliore dei modi. Non è una competizione ma un allenamento collettivo, e torna a Venezia per la quarta volta dopo tre edizioni estive. È organizzata dall'associazione sportiva "Vaniglia" di Modena e dal Venicemarathon Club.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento