Campagna Lupia: week end stupefacente

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Si terrà a Campagna Lupia il prossimo 17-18 e 19 ottobre 2014 un intenso week end per la Prevenzione frutto di una proficua collaborazione con l'associazione Lupia Solidale, l'Assessorato ai Servizi alla Persona, l'Istituto Comprensivo A. Moro, tutte le Parrocchie e i Circoli NOI di Campagna Lupia, Lova e Lughetto e che ha permesso di avere ospiti a Campagna Lupia la Comunità Cenacolo di Suor Elvira (Saluzzo - Cuneo), comunità che è nata il 16 luglio 1983, giorno in cui la Chiesa fa memoria della Madonna del Carmine, in una casa diroccata e abbandonata messa a disposizione dal Comune sulla collina di Saluzzo (CN), una cittadina in provincia di Cuneo (Piemonte) dalla volontà di suor Elvira Petrozzi, conosciuta oggi come Madre Elvira e che aiuta giovani e famiglie in difficoltà. Il loro esempio, ha reso possibile il sorgere di altre case accoglienza in Italia e in tutta Europa. L'esperienza per Campagna Lupia si trasformerà anche in un bellissimo momento di spettacolo sabato 18 Ottobre alle ore 21,00 presso il palazzetto dello sport di Campagna Lupia (ingresso libero) dove si potrà assistere al musical IL FIGLIO PRODIGO co 25 ragazzi della comunità che reciteranno, balleranno, canteranno. I giovani saranno ospiti di famiglie del Comune, vivranno momenti con i ragazzi della scuola secondaria, con i giovani e i giovanissimi del Vicariato di Campagna Lupia e incontreranno i cittadini in altre occasioni importanti.
"Un'occasione davvero importantissima", commenta il sindaco Fabio Livieri, "sono fiero di avere a Campagna Lupia la possibilità di ospitare una comunità che desidera non solo essere un luogo di recupero e di assistenza sociale, ma una "scuola di vita", una "grande famiglia" dove la persona accolta possa sentirsi "a casa" e ritrovare così la propria dignità, la guarigione delle ferite, la pace nel cuore, la gioia di vivere e il desiderio di amare". Molto sostegno anche da parte di esercenti che espongono con orgoglio nel proprio punto vendita il cartello "anche io ho aderito al Week End Stupefacente".
I più letti
Torna su
VeneziaToday è in caricamento