Caramei col stecco, i dolci tipici delle festività veneziane: la ricetta per prepararli

I carami col stecco sono un dolce di tradizione antichissima a Venezia, preparati e gustati durante le feste più importanti, dalla Madonna della Salute alle feste di Natale, passando anche, naturalmente, per il Carnevale. Non saranno ricorrenti come le fritoe (VEDI RICETTA) o i galani (LEGGI RICETTA), ma sono molti i palati fini che durante i periodi di eccessi carnascialeschi non riescono proprio a privarsene.

Voglia di prepararli in casa? Non è difficile come si potrebbe pensare, basta solo un po' di buona volontà ed impegno. Ecco di seguito la ricetta che vogliamo consigliarvi, per preparare i migliori caramei col stecco che si possano mangiare. Provare per credere!

INGREDIENTI:

300 g di zucchero in polvere
un cucchiaio di glucosio
un cucchiaio di acqua
alcuni acini di uva bianca
alcune ciliegie snocciolate
qualche spicchio di pesca sbucciata
5 albicocche spaccate a metà e liberate dei noccioli
5 prugne secche snocciolate, fatte rinvenire in acqua tiepida ed asciugate
gherigli di noce a piacimento
5 datteri privati dei noccioli

PREPARAZIONE:

Lavate ed asciugate con grande accuratezza tutta la frutta. In una casseruola, mettete lo zucchero, bagnandolo con dell’acqua, aggiungendo poi il glucosio: portare il tutto ad ebollizione, fintanto che lo zucchero non sarà completamente sciolto e avrà acquisito un colorito tendente al dorato.

Immergete quindi la frutta precedentemente infilata su degli stecchini, rigirandola con cura, fintanto che non saranno ben ricoperti di zucchero. Inserite poi gli stecchini in verticale, tra le maglie di un setaccio, lasciandoli raffreddare. Quando lo zucchero sarà solidificato, con una forbice da cucina tagliate le eventuali sbavature dello zucchero e servite in tavola, disponendo gli spiedini su un piatto da portata.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento