Donato Carrisi protagonista al Mesthriller

Continua Mesthriller e lo fa con i grandi nomi del giallo italiano. Questa sera in libreria Ubik arriva Sandrone Dazieri, domani protagonisti alla Vez sono Tura e Carrisi

Lo scrittore Donato Carrisi

Il festival del giallo, noir e thriller entra nel vivo con un valzer di autori pronti a presentare i loro nuovi lavori ai lettori di Mestre. Questa sera, 4 novembre, alle 18.30 il protagonista è Sandrone Dazieri con "La danza del Gorilla", personaggio leggendario del noir italiano, in un viaggio al termine della no, che svela la schizofrenia di questo tempo marcio, ammantato di promesse "scin llan" ma inchiodato alle ingiustizie di sempre.

Donato Carrisi alla Vez

Grande attesa per giovedì. Il 5 dicembre alle 18 si torna in Biblioteca Civica Vez per la chiacchierata con Stefano Tura e l'ultimo agghiacciante capitolo della saga di Peter McBride, "A regola d’arte", thriller ricco di pathos, a cavallo tra Italia e Regno Unito. Sempre in Biblioteca Civica Vez, la giornata alle 21 si chiude insieme a Donato Carrisi, maestro del thriller nazionale con tiratura da oltre 3 milioni di copie. A poche settimane dall’uscita nelle sale de "L'uomo del labirinto", Donato Carrisi torna in libreria con "La casa delle voci", nuovo thriller che si muove sul terreno fragile e accidentato delle relazioni familiari e che mostra la partita che all'interno di ogni famiglia giocano le categorie di verità e finzione, realtà e illusione, specialmente in quell'epoca della vita, l’infanzia, in cui i genitori sono la misura di ogni cosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Floris chiude Mesthriller 2019

Venerdì 6 dicembre alle 21, al Centro Culturale Candiani, è la volta di Aldo Cazzullo e Fabrizio Roncone, autori a quattro mani di "Peccati immortali", romanzo che porta negli abissi di Roma e dell'animo umano, che alterna la suspence del giallo, i toni del dramma e della farsa, il lirismo di immagini che rendono omaggio alla Città Eterna. Sabato 7 dicembre il gran finale della manifestazione è affidato a Giovanni Floris che alle 16 presenta al Centro Culturale Candiani "L’invisibile", thriller psicologico tra identità e fake news, in cui giornalista e scrittore trovano l’accordo ideale per un romanzo che indaga a fondo un tema di grande attualità: l'abuso dei social e la reputation digitale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento