"The human light circles" a Lido di Venezia

  • Dove
    Spiaggia libera del Lido
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 10/09/2015 al 11/09/2015
    dalle 16 alle 24
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Arriva al Lido di Venezia, sulla spiaggia libera del Bluemoon, The Human Light Circles, progetto ideato dall’artista olandese Patrick Kruithof e prodotto da Mothership di Rotterdam, che le sere del 10 e 11 settembre 2015 (dalle 16 a mezzanotte circa), in occasione della 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, darà vita a una performance interattiva studiata appositamente per lo spazio della spiaggia libera veneziana e per i residenti, turisti e appassionati di cinema presenti in quei giorni al Lido.

Protagonisti saranno cerchi luminosi fatti di sabbia e candele, creati dal pubblico, che daranno così vita a un’opera d’arte temporanea basata sulla luce, sperimentando un’esperienza di condivisione unica e intensa e regalando a chiunque passerà per la spiaggia uno spettacolo affascinante. Tutti coloro che si troveranno al Lido sono inviati a partecipare alla creazione dei “cerchi di luce”.

L’evento è promosso dall’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi in Italia in collaborazione con Mothership di Rotterdam e The Moment Company di Rotterdam e con il patrocinio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Le due precedenti performance sono state realizzate rispettivamente nel 2012 nella nuova area Maasvlakte 2 del porto di Rotterdam e nel 2014 nell’isola di Terschelling. 

Alla base di The Human Light Circles ci sono la ricerca e la riflessione sulla sostenibilità della produzione artistica e non, e un interesse per il senso della partecipazione umana. Entrambi sono aspetti centrali nel lavoro di Patrick Kruithof, nato come designer industriale ma che da anni si interessa ai temi della sostenibilità e dell’impatto dei consumi sul benessere degli individui e sul futuro del pianeta. L’evento, che si colloca al confine tra performance e cerimonia, celebra poi i valori dell’uguaglianza nella diversità, dell’armonia, della connessione tra persone e tra l’essere umano e la Terra.
Il progetto artistico è prodotto da Mothership di Rotterdam, società che fornisce servizi di consulenza e produzione per la realizzazione di eventi artistici.
 
The Human Light Circles è una composizione di cerchi unici perché realizzati a partire dalla combinazione di due misure del corpo di ciascun partecipante: l’altezza dell’ombelico - considerato il centro vitale del corpo umano in molte culture - e la distanza tra due passi. 

Per la realizzazione dei cerchi, ciascun volontario terrà all’altezza del proprio ombelico una corda che all’altro capo sarà fissata a un’asta di bambù piantata nella sabbia, un sistema che vuole richiamare il legame del cordone ombelicale con la Terra; il partecipante disegnerà il perimetro sulla sabbia camminando in cerchio e lo percorrerà quindi in 24 passi, numero che resta costante a prescindere dall’altezza di ciascuna persona e che ha inoltre il valore simbolico di rappresentare le ore del giorno. Nel segno lasciato sulla sabbia da ciascuno dei 24 passi, ognuno collocherà un sacchetto di carta con all’interno della sabbia e una piccola candela. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Da Anastacia a Eros Ramazzotti: il batterista Ricky Quagliato al Teatro del Parco

    • 21 marzo 2021
    • Teatro del Parco

I più visti

  • Il Gruppo Unicomm inaugura un nuovo supermercato MEGA a Marghera

    • solo oggi
    • Gratis
    • 25 febbraio 2021
    • Marghera
  • "Questa mostra potrebbe essere rimandata" a Venezia

    • Gratis
    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • Visioni Altre
  • La cover band ufficiale dei Queen celebra i 50 anni del gruppo rock a Jesolo

    • 27 febbraio 2021
    • PalaInvent
  • I due gemelli veneziani in streaming su Backstage per l'anniversario di nascita e morte di Goldoni

    • Gratis
    • dal 6 al 25 febbraio 2021
    • Backstage (piattaforma TSV)
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento