Forte Marghera cittadella del fumetto: «Un Comicon veneziano, gli artisti al centro della scena»

Dopo otto edizioni e una pausa di 2 anni, dal 13 al 14 aprile 2019 torna il Venezia Comics, in un location d'eccezione. Un vasto programma di iniziative, con collaborazioni e novità

Forte Marghera apre i battenti a Venezia Comics, il festival del fumetto e della cultura pop in salsa veneziana, che dopo 8 edizioni e una pausa di riflessione di 2 anni, torna ad impreziosire il panorama culturale veneziano. Sarà una due giorni all'insegna di autori di respiro internazionale, che saranno il fulcro della rassegna, ma come per tutti i più grandi eventi anche di giochi da tavolo, incontri, cosplayer, workshop e mostra mercato. Non mancheranno le novità: un'escape room proposta dall'associazione Escape Venice e la collaborazione con il Ca' Foscari Short Film Festival. La presentazione della manifestazione si è tenuta nella sala conferenze di Forte Marghera questa mattina, alla presenza dell'assessore alla Coesione sociale Simone Venturini, del presidente dell'associazione Venezia Comix Fabrizio Capigatti, e di Stefano Mondini, presidente della fondazione Forte Marghera.

Venezia Comics: il festival del fumeto veneziano

Il programma del festival

Dopo lo stop, il festival risorge in una location diversa e sicuramente più suggestiva, con il patrocinio del Comune di Venezia e dell'Accademia di belle arti, nonché con la collaborazione della fondazione Forte Marghera. L'appuntamento, in uno dei più antichi forti del campo trincerato di Mestre, esteso per circa 50 ettari e che per l'occasione si tingerà interamente dei colori di fumetti e giochi, si svolgerà nel weekend del 13 e 14 aprile: sabato dalle 10 alle 23 e domenica dalle 10 alle 19. La proposta sarà ampia e variegata, grazie alla collaborazione con numerose realtà ed associazioni del territorio. Ecco quindi che ci sarà spazio per la mostra mercato del fumetto e del gioco con circa 60 espositori tra le principali case editrici e i migliori negozi del fumetto, un artist alley dedicata agli artisti di fama internazionale e una self area per le realtà indipendenti. Ma non solo: ci saranno anche un'area di dimostrazione, una con tornei di carte e giochi da tavolo, e poi conferenze, workshop per grandi e piccini che vogliano avvinarsi all'arte del fumetto, oltre alla già citata escape room (com esperienze di gioco da 30 o 60 minuti). Un'intera area palco sarà dedicata alla gara di cosplay e ci sarà anche un'immancabile area "food", in collaborazione con la cooperativa Controvento.

«Il Forte sarà luogo di cultura e vivacità giovanile»

«Il fumetto è cultura e non dimentichiamoci del suo rapporto con Venezia. - ha spiegato l'assessore Venturini - Siamo molto contenti perché il programma è carico di iniziative, eventi e curiosità. Si svolgerà a Forte Marghera, in un'area su cui crediamo molto». L'assessore ha ribadito che l'amministrazione sta dipingendo un futuro per il Forte all'insegna della cultura e dello svago. «Questo sarà luogo di vivacità giovanile - ha aggiunto - Stiamo rilanciando l'area, anche con cantieri da 12 milioni di euro, che nel corso degli anni valorizzeranno il Forte. A maggio presenteremo la biblioteca del Forte, dove i giovani potranno venire a studiare e perdersi».

«Il nostro sguardo rivolto al Comicon»

Capigatti ha spiegato come Forte Marghera fosse uno degli spazi che si prestavano al meglio per la realizzazione del festival. «Me lo sono immaginato come una vera e propria cittadella del fumetto per i giovani. - ha spiegato in conferenza - Ci saranno tante aree dedicate alle singole attività. Fin dall'ingresso saranno presenti zone con giochi da tavolo e dimostrazioni, la mostra mercato, ci sarà la self area per giovani e indipendenti, ci sarà anche un'artist alley, dove ospiti verrano appositamente per incontrare i fan. Sarà questa una delle aree prioritarie: gli artisti devono essere messi al centro della manifestazione. Il nostro sguardo è rivolto al modello del Comicon». Il presidente di Venezia Comix ha sottolineato l'importanza di collaborazioni importanti, come quella con il Ca' Foscari Short Film Festival, e di proiezioni, workshop e presentazioni di libri. «Vogliamo anche coinvolgere chi vuole fare fumetti - ha poi aggiunto - laboratori per bambini e masterclass per chi già lavora nel settore».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Dimentica la rete internet accesa per 4 ore: maxi bolletta da 16mila euro

  • Appartamento divorato dalle fiamme: chiusa la strada

  • Un uomo trovato morto in casa per overdose

  • Torna il maltempo, previsti temporali in tutto il Veneziano

  • Spettacolare inseguimento tra Caorle e San Donà: l'auto si schianta, un arresto

Torna su
VeneziaToday è in caricamento