Tartit, musiche e danze con i nomadi Tuareg

Un concerto unico ed irripetibile sul palco del Vapore. Una serata di beneficenza che vedrà sul palco direttamente dalle regioni del deserto l’ensemble TARTIT.

Gli uomini e le donne del gruppo Tartit sono Tuareg della confederazione Kel Antessar, che risiedono nel bacino del fiume Niger e nel nord del Mali, nella regione di Timbuctu. Un ensemble fantastico, sia musicalmente che visivamente e con un'incredibile storia da raccontare.

Vengono da una cultura nomade del deserto ed hanno vissuto in diverse parti dell’Africa Sahariana. La loro affascinante musica è eterea e terrestre allo stesso tempo: i canti raccontano delle innumerevoli generazioni della loro identità.  Il canto è molto rilevante, accompagnato da semplici percussioni (tamburi detti tindè) e da strumenti a corda come il tehardent e dell’ imzad (due antichi strumenti simili al violino e alla chitarra). 

Le urla e il battito delle mani si aggiungono al ritmo che è l’elemento su cui si basa la loro musica. Il gruppo TARTIT si é formato originalmente in un campo profughi in Mauritania, dove i suoi membri si sono rifugiati dalla repressione dell’esercito del Mali. Sono la voce nel mondo delle persone che stanno attraversando uno dei momenti più tragici della loro storia; preservano la loro cultura e la loro genuina gioia di vivere attraversando la siccità, le guerre, l’esilio e i campi profughi.
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Questa mostra potrebbe essere rimandata" a Venezia

    • Gratis
    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • Visioni Altre
  • Il ghetto di Venezia e i luoghi di Tintoretto

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • Venezia
  • Storie di Carta: arrivano nuovi spettacoli per bambini sulla piattaforma Backstage

    • Gratis
    • dal 5 febbraio al 9 aprile 2021
    • Backstage (piattaforma TSV)
  • Donne di Venezia tra vizi e virtù

    • 6 marzo 2021
    • Presso la statua di Carlo Goldoni
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento