menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Venezia il festival che avvicina i bambini all'arte e al patrimonio della laguna

“Dentro l'arte, nutrirsi di bellezza, di immagini, di opere” è stato presentato lunedì a Ca' Farsetti. Da martedì a domenica appuntamenti per bimbi e famiglie nei musei veneziani

A partire da martedì e fino a domenica 16 ottobre diverse istituzioni culturali veneziane prenderanno parte al festival “Dentro l'arte, nutrirsi di bellezza, di immagini, di opere”, condividendo l'idea che il contatto con l'arte crea benessere  e che è possibile avvicinarsi ad essa partendo dalle emozioni che suscita. Il pubblico a cui si rivolge è primariamente quello dei bambini, ma non solo: ci sono appuntamenti anche per le famiglie e gli insegnanti.

L'iniziativa, a cura dell'associazione BarchettaBlu e patrocinata dal Comune di Venezia, è stata presentata lunedì mattina con una conferenza stampa svoltasi a Ca' Farsetti, a cui sono intervenuti, tra gli altri, l'assessore alle Politiche educative, Paolo Romor, e la presidente di BarchettaBlu, Marina Zulian. Erano presenti poi rappresentanti degli enti coinvolti.

Le peculiarità del progetto risiedono innanzi tutto nell'aver condiviso tra gli enti coinvolti una stessa metodologia nell'approcciarsi al bello. Secondariamente nell'aver saputo far rete tra le istituzioni veneziane che da anni propongono atelier creativi per bambini e famiglie, quali la Fondazione Musei Civici, Palazzo Grassi e Punta della Dogana, la Peggy Guggenheim Collection, Palazzetto Bru Zane, la Fondazione Querini Stampalia e la stessa BarchettaBlu, e altre che per la prima volta si cimentano con questo genere di proposta, quali Palazzo Cini e l'European Cultural Centre. Infine nell'attenzione data alla formazione pensata per educatori e insegnanti, grazie all'incontro teorico e pratico sulle strategie didattiche da adottare per rendere appassionante l'arte, ospitato dalla BibliotecaRagazzi di BarchettaBlu.

L'Amministrazione comunale - ha commentato l'assessore Romor, dopo aver portato i saluti del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro - ha accettato di buon grado di patrocinare questo festival, che ha il pregio di avvicinare i bambini all'arte e in particolar modo al patrimonio inestimabile che hanno vicino a casa. Tutti noi spesso viaggiamo e cerchiamo il bello altrove, dimenticando quanto invece c'è attorno a noi, nel quotidiano. È invece fondamentale che i bambini crescano con questa consapevolezza, perché quello che si assorbe nei primi anni resta per tutta la vita".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento