Effetto cocktail party: porte aperte sulla residenza artistica a c32 performing art work space

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"EFFETTO COCKTAIL PARTY
Concept e danza: Sara Catellani
Suono: Johann Merrich
Luci: Violeta Arista
Scene: Massimo Corsini
Produzione: gruppo e-motion
Con il sostegno di: Nao Nuovi Autori Oggi/Did Studio.
Ilinxarium, Residenze Acs Abruzzo/Electa Creative Arts,
Live Arts Cultures

>>>> SHARING: venerdì 30 giugno dalle 17.30 alle 19 <<<<
Siete tutti invitati ad assistere alle sessioni di lavoro.

>>>> TRAINING PER MOVERS CONDOTTO DA SARA CATELLANI
sabato 1 luglio dalle ore 10.00 alle 12

Danzatrice e coreografa, Sara Catellani propone due ore di pratica rivolte a movers; la lezione procederà alternando momenti di esplorazione personale su suggestioni fisiche a momenti di apprendimento e pratica di partiture coreografiche date, partendo dal lavoro al suolo fino alla conquista della verticalità e delle grandi dinamiche spaziali. Partendo dai concetti basilari di peso, spirale, spazio e relazione, si procederà stratificando livelli sempre più raffinati di esplorazione delle possibilità dinamiche dello strumento-corpo, con l’obiettivo di ampliare il range percettivo, interpretativo e creativo del performer. Particolare importanza verrà data allo sviluppo del personale immaginario fisico del danzatore in quanto parte fondante dell’informazione coreografica ed elemento imprescindibile nella definizione di una propria cifra performativa.

Per iscrizioni al training inviare una mail entro il 30 giugno a: electronicgirls.fest@gmail.com
segnalando nell'oggetto «Training con Sara Catellani».
Costo di partecipazione: € 10 riservata ai soci LAC.

EFFETTO COCKTAIL PARTY

‘Effetto Cocktail Party’ si presenta come una performance creata dal susseguirsi di Piccoli Quadri di Spaesamento, all’interno dei quali il corpo del performer lavora in stretta interazione con l’impianto scenografico, luminoso e sonoro.
Il corpo danzante, attraverso un processo di attraversamento di diverse reminiscenze motorie si pone in ascolto dell’ambiente scenico in continua mutazione e diventa interprete non di un assolo nel senso stretto del termine, ma più propriamente di un ensemble interattivo, di un quartetto, composto da danza, luce, suono e texture, in una sorta di moderna orchestrazione del brusio contemporaneo, lasciando allo spettatore la responsabilità di interrogarsi sulla selezione percettiva da operare.

SARA CATELLANI
Dal 2003 a oggi collabora come interprete creativo presso numerose strutture teatrali e compagnie di danza, tra cui Aldes di Roberto Castello, Altroequipe di Lucia Latour, Teatro Franco Parenti di Milano, Progetto D.Arte di Franca Ferrari, Arsenale della Danza 'Meccanismi neuronali coinvolti nella percezione estetica del corpo danzante’, in pubblicazione presso la rivista ‘Sistemi Intelligenti’ edita da Il Mulino Danza di Ismael Ivo, E-Motion di Francesca La Cava e come assistente alla coreografia per i progetti dell’Accademia sull’Arte del Gesto di Virgilio Sieni.
Dal 2010 collabora inoltre come danzatrice e attrice per numerose produzioni del Teatro La Scala di Milano e del Teatro Regio di Torino. Dopo essersi diplomata a Milano sotto la direzione di Susanna Beltrami, nel 2009 è una delle danzatrici di Arsenale Danza presso la Biennale di Venezia, dove si specializza con coreografi di fama internazionale. Dal 2009 crea progetti propri, selezionati per importanti vetrine e premi nazionali, per il collettivo opera_di_polvere (Milano/Berlino) e Collettivo Piratejenny (Milano) dei quali è cofondatrice. Nel 2012 si laurea in Psicologia presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca con la tesi ‘Osservare il corpo creativo'".

I più letti
Torna su
VeneziaToday è in caricamento