Diretta

La Mostra del Cinema in diretta

È tempo di Mostra del Cinema di Venezia, arrivata all'edizione numero 80. Considerato uno dei festival più rinomati al mondo, come testimoniato anche dalla sua longevità, sta richiamando sull'isola del Lido migliaia di professionisti del settore, celebrità e appassionati.

L'atmosfera dei grandi eventi, tra proiezioni, red carpet e glamour, è garantita. L'edizione di quest'anno, però, è condizionata dallo sciopero di attori ed autori in corso a Hollywood, che causerà diverse assenze.

Poor Things di Yorgos Lanthimos vince la Mostra del cinema

Poor Things di Yorgos Lanthimos vince la Mostra del cinema

Poor Things di Yorgos Lanthimos, con Emma Stone, Mark Ruffalo e Willem Dafoe, ha vinto la Mostra del cinema di Venezia 2023. La giuria capitanata dal regista americano Damien Chazelle gli ha assegnato il Leone d'Oro nel corso della serata finale del festival, sabato 9 settembre. Tra gli altri premi assegnati c'è la Coppa Volpi come miglior attore che va all'interpretazione di Peter Sarsgaard nel film Memory di Michel Franco e quella per migliore attrice a Cainee Spaeny per il suo ruolo nel film Priscilla di Sofia Coppola.

Il Leone d'Argento - Gran Premio della Giuria va a Aku wa sonzai shinai (Evil Does Not Exist) di Ryûsuke Hamaguchi. Matteo Garrone porta a casa il Leone d'Argento per la miglior regia con il suo Io Capitano, film che spicca anche per il premio Marcello Mastroianni a un giovane attore emergente, vinto dal protagonista Seydou Sarr.

Tutti i premi della Mostra del cinema

Tommaso Santambrogio racconta la crisi migratoria di Cuba

Tommaso Santambrogio racconta la crisi migratoria di Cuba

Milanese classe ’92 esordiente nel lungometraggio, torna a Venezia per elaborare un suo corto di qualche anno fa dal medesimo titolo, Gli oceani sono i veri continenti. Tre racconti che si delineano sullo sfondo di San Antonio De Los Baños, paesino nell’entroterra cubano, lacerato da fitte piogge torrenziali e su cui gravano le angosce dei compaesani per la crisi economica degli ultimi decenni, ma dove non si abbandonano i sogni e le speranze di un futuro migliore.

Leggi l'intervista

Verso la chiusura del Festival, chi potrebbe vincere

Verso la chiusura del Festival, chi potrebbe vincere

Dopo dieci giorni di proiezioni che hanno portato al Lido tutte le nuove proposte del cinema internazionale (in molti casi "orfane" dei loro attori, assenti a causa dello sciopero in corso a Hollywood), è ora di tirare le somme. Nella serata di sabato 9 settembre la giuria assegnerà i premi alle opere più meritevoli, primo su tutti il Leone d'oro per il miglior film. La cerimonia di chiusura si terrà nella Sala grande del Palazzo del casinò.

Tra i migliori film in concorso c'è Maestro di Bradley Cooper: qualche premio se lo porterà a casa, se non a Venezia magari ai prossimi Oscar. Se, però, il messaggio che si vorrà lanciare sarà "politico", allora la scelta potrebbe andare su Io Capitano di Matteo Garrone, film di grande qualità che racconta l'odissea (con i tratti della favola) di due migranti che partono dall'Africa per raggiungere l'Europa e l'apparente salvezza. Poi c'è Poor Things, raffinata opera di Yorgos Lanthimos perfettamente godibile anche da un pubblico generalista e impreziosita dall'ottima prova della protagonista Emma Stone. Infine, non va sottovalutato un "outsider" come Zielona granica (Il confine verde), di Agnieszka Holland, che racconta il dramma dei rifugiati al confine fra Polonia e Bielorussia.

Leggi l'articolo completo

Il red carpet di "Memory" (©Massimo Tommasini per VeneziaToday)

Il red carpet di "Memory" (©Massimo Tommasini per VeneziaToday)

Tripletta di film in concorso alla Mostra del Cinema

Tripletta di film in concorso alla Mostra del Cinema

Tre film in concorso alla decima giornata della 80. Mostra del Cinema di Venezia. Il messicano Michel Franco arriva al Lido insieme alla sua protagonista Jessica Chastain con Memory, «un film sulle persone che, per un qualsiasi motivo, si perdono nelle maglie della società», ha avuto modo di spiegare il regista.

In gara anche il francese Stephane Brizé propone Hors-Saison, confronto sugli incontri mancati o sprecati, sulle porte mai aperte. Il duetto di autori Małgorzata Szumowska e Michal Englert in Kobieta Z..., viaggio nella vita di Aniela Wesoły, raccontano il suo percorso alla ricerca della libertà come donna trans.

Leggi qui il programma di giornata

Oggi al Lido l'ultimo film italiano in concorso

Oggi al Lido l'ultimo film italiano in concorso

Alla Mostra del Cinema arriva l'ultimo dei sei film italiani in concorso. Oggi, giovedì 7 settembre, sarà presentato Lubo di Giorgio Diritti, tratto dal romanzo Il seminatore di Mario Cavatore. Un libro che ha svelato al regista vicende poco conosciute accadute in Svizzera per cinquanta anni, portandolo «a riflettere sul senso di giustizia, sulle istituzioni, sul senso dell’educare e dell’amare».

Il programma completo di oggi

"Il male non esiste", l’equilibrio tra uomo e natura secondo Hamaguchi

"Il male non esiste", l’equilibrio tra uomo e natura secondo Hamaguchi

Dopo aver vinto l’Oscar come migliore film straniero con Drive My Car, il regista e sceneggiatore giapponese torna a sorprendere all’80esima Mostra del cinema di Venezia. Nella nuova opera rivela le inevitabili collisioni tra gli interessi espansionistici antropologici e l’ecosistema della natura, abbracciando l’idea platonica di bene e colpevolizzando più che la cattiveria umana la pericolosità dell’ignoranza.

Leggi la recensione completa

Il red carpet del Lido si tinge di orogranata

Il red carpet del Lido si tinge di orogranata

Ieri sera, le due prime squadre dell'Umana Reyer Venezia hanno sfilato sul famoso tappeto rosso come le star dei film. Le "attrici e gli attori del parquet" hanno lasciato da parte per una sera l'uniforme da gioco vestendo abiti da gala rappresentando la propria personalità in un momento magico come quello del red carpet.

Matteo Garrone e il cast di "Io capitano"

Matteo Garrone e il cast di "Io Capitano" (©Massimo Tommasini per VeneziaToday)

Alla Mostra del Cinema è il giorno di Matteo Garrone

Alla Mostra del Cinema è il giorno di Matteo Garrone

Alla Mostra del Cinema è il giorno di Matteo Garrone: il regista di Dogman e Pinocchio arriva in gara al Lido con Io, capitano, apologo su due giovani migranti senegalesi che attraversano l’Africa, con tutti i suoi pericoli, per inseguire un sogno chiamato Europa.

In concorso anche Ava Duvernay con Origin, ritratto della giornalista e scrittrice, Isabel Wilkerson, prima donna afroamericana a vincere il Pulitzer.

Numeri in crescita: al quinto giorno registrati 115mila ingressi

Numeri in crescita: al quinto giorno registrati 115mila ingressi

Il bilancio, relativo alla prima metà del festival, riporta cifre in crescita rispetto alla scorsa edizione. Dal 30 agosto al 3 settembre i titoli d’ingresso venduti al pubblico sono 35.496 (+9% sul 2022), di cui 6.375 abbonamenti (+17%). Gli ingressi complessivi nelle sale sono 114.851, +18%. Gli accrediti distribuiti ammontano a 11.328  (+0,5% sul 2022)

La Biennale di Venezia, soddisfatta dei numeri, si augura che «le ragioni che stanno alla base degli scioperi attualmente in corso nel mondo dello spettacolo internazionale si risolvano al più presto e nel migliore dei modi», e auspica che «la positiva risposta del pubblico al Lido rappresenti un atto di rispetto e di vicinanza verso autrici, autori, artiste e artisti che partecipano allo sciopero, e verso la Mostra stessa».

Parapiglia al Lido: spintoni tra attiviste e Digos

Parapiglia al Lido: spintoni tra attiviste e Digos

Nella serata di lunedì alcune attiviste hanno provato a salire sul muretto che separa il red carpet dal pubblico della Mostra del cinema per esporre la scritta "No rape culture" ("no alla cultura dello stupro"). Gli agenti della Digos le hanno allontanate.

«Ci hanno spinte via, strattonate e una di noi è caduta. Stiamo bene, ma questa reazione è stata troppo violenta e non ce l'aspettavamo», ha spiegato una delle ragazze. Nessuna conseguenza per i poliziotti, che durante il corpo a corpo hanno parato qualche "colpo basso". Una trentina le attiviste, di cui poco più di una decina ha tentato l'azione in un'area interdetta.

Leggi l'articolo completo

"Una sterminata domenica", storia di una generazione disillusa

"Una sterminata domenica", storia di una generazione disillusa

Per la sezione Orizzonti di Venezia 80, Parroni racconta le vicende di tre ragazzi che tentano di lasciare il loro segno nel mondo. "Una sterminata domenica" è un viaggio nei bassifondi che mostra l'altra faccia di Roma, attraverso una costruzione narrativa vicina a un anticonvenzionale romanzo di formazione.

Il film, coprodotto da Win Wenders, dal ritmo ricercatamente lento e prolisso, tenta di mettere a fuoco i tratti di una generazione disillusa: giovani segnati già dalla nascita, gettati in pasto ad una società apatica e disinteressata alla loro precaria condizione.

Leggi la recensione completa

Alla Mostra è il giorno di Castellitto

Alla Mostra è il giorno di Castellitto

Tra i protagonisti del programma del 5 settembre alla Mostra del Cinema, c'è Pietro Castellitto, in concorso con la sua opera seconda Enea, che l'attore e regista ha definito «un gangster movie senza la parte gangster».

In gara anche la cineasta polacca Agnieszka Holland con Zielona Granica (Green Border), racconto ambientato tra rifugiati provenienti dal Medio Oriente e dall’Africa, "intrappolati" al confine tra Bielorussia e Polonia.

"The Killer" non disturba e non incuriosisce

"The Killer" non disturba e non incuriosisce

Sulla carta avrebbe dovuto essere un successo annunciato: il regista statunitense David Fincher torna in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia dopo ben ventiquattro anni.

Da quel (quasi) esordio con Fight Club, presentato proprio al Lido nella sezione "Sogni e Visioni" della 55esima edizione del festival e accolto con fischi e stroncature da parte della critica specializzata, il percorso cinematografico di Fincher ha saputo evolversi ed elevarsi di produzione in produzione, attraversando le decadi e imprimendo di diritto il nome dell'autore nell'Olimpo dei maestri del thriller contemporaneo.

Leggi qui la recensione completa di The killer

Sofia Coppola: «Mostro le fasi della femminilità di Priscilla Presley»

Sofia Coppola: «Mostro le fasi della femminilità di Priscilla Presley»

«Sono sempre stata molto curiosa di sapere la storia di Priscilla Presley e mostrare come ha attraversato le fasi della femminilità in contesti così insoliti. È davvero una storia umana che fa luce sugli alti e bassi della sua evoluzione, mentre lei lo lascia e va in questo mondo per trovare il proprio punto di vista. Volevo rappresentare entrambi i lati della sua relazione con Elvis Presley». Così, Sofia Coppola, ha presentato il suo film Priscilla, in concorso alla 80. Mostra del Cinema di Venezia.

Woody Allen: «Sono sempre stato molto fortunato nella vita»

Woody Allen: «Sono sempre stato molto fortunato nella vita»

«Sono sempre stato molto fortunato nella vita. Ho avuto genitori che mi amavano, moglie e figli e, a quasi 88 anni, non sono mai stato un giorno in ospedale. Anche come regista poi mi è andata bene e spero che per me questa fortuna continui».

Lo ha detto oggi al Lido Woody Allen, presentando il suo Coup de Chance, film fuori concorso alla Mostra del Cinema.

Al Lido arriva Woody Allen

Al Lido arriva Woody Allen

Grande attesa al Lido di Venezia per il film Priscilla di Sofia Coppola, adattamento cinematografico delle memorie Elvis and me della moglie del re del rock. La giornata sei della 80. Mostra del Cinema vedrà in gara anche Aku wa sonzai shinai del regista giapponese Ryusuke Hamaguchi, mentre fuori concorso sarà presentato Coup de chance di Woody Allen.

Il red carpet di "The Killer"

David Fincher sul red carpet di Venezia80 (©Massimo Tommasini per VeneziaToday)

Venezia80, giorno 5: grande attesa per "The Killer"

Venezia80, giorno 5: grande attesa per "The Killer"

Domenica la Mostra del Cinema vedrà il grande ritorno in concorso di David Fincher con il thriller The Killer, interpretato da Michael Fassbender. Saranno presentati anche La bete di Bertrand Bonello, e Die theorie von allem di Timm Kroger.

Anche Giorgia Soleri al Lido di Venezia per la Mostra

Anche l'influencer e attivista Giorgia Soleri, dopo la contestata partecipazione dello scorso anno, è arrivata al Lido di Venezia per la 80. Mostra del Cinema di Venezia. La giovane è attesa sul red carpet, questa sera.

L'ex presidente francese Sarkozy e la moglie Carla Bruni al Lido

L'ex presidente francese Nicolas Sarkozy e la moglie Carla Bruni nella tarda mattina di sabato sono arrivati al Lido di Venezia per presenziare alla 80. Mostra del Cinema di Venezia.

Film in programma oggi, grande assente Bradley Cooper

Film in programma oggi, grande assente Bradley Cooper

È Bradley Cooper il grande assente di sabato alla Mostra del Cinema, nel rispetto dello sciopero di sceneggiatori e attori di Hollywood. Il suo film, Maestro, è presentato in anteprima e gareggia per il Leone d'Oro, alla pari di un altro film italiano, Adagio di Stefano Sollima, con Toni Servillo, Pierfrancesco Favino e Valerio Mastandrea. Fuori concorso c'è invece The palace di Roman Polanski, racconto di un'indimenticabile Festa di Capodanno.

Il grande attore di Hong Kong Tony Leung Chiu-Wai riceve invece il Leone d'Oro alla carriera.

Morboso e geniale, "Poor Things" è la rivelazione della Mostra del cinema

Morboso e geniale, "Poor Things" è la rivelazione della Mostra del cinema

Prendete Frankenstein Junior di Mel Brooks e unitelo alle suggestioni di Edward mani di forbice di Tim Burton: Poor Things! è un'opera visionaria che intrattiene, diverte e convince. Il regista greco Yorgos Lanthimos ha realizzato un meraviglioso pastiche cinematografico capace di raccontare la storia dell'essere umano attraverso le vicissitudini della protagonista Bella Baxter (interpretata brillantemente da Emma Stone), una giovane donna che viene riportata in vita dallo scienziato Godwin Baxter (Willem Dafoe).

Leggi la recensione completa

Costanzo presenta "Finalmente l'alba": «In Italia per una donna la vita non è facile»

Costanzo presenta "Finalmente l'alba": «In Italia per una donna la vita non è facile»

Saverio Costanzo ha presentato Finalmente l'alba, film in concorso alla Mostra del Cinema. Si tratta di un film kolossal da 28 milioni di euro, un budget inusuale per un'opera italiana, con un cast internazionale (Lily James e Willem Dafoe, assenti per lo sciopero).

Parlando del film, ha detto: «Sono partito dal caso Montesi, da quella foto di quel corpo a faccia in giù abusato, così simile a tante tragedie degli stupri e dei femminicidi di oggi, perché diciamolo in Italia per una donna la vita non è facile per niente proprio culturalmente. E mi sono immaginato che un'aspirante attrice come era stata Wilma avesse quello stesso sogno e da lì è partito tutto il racconto».

Ramazzotti al debutto con "Felicità": «Questo film lo sognavo di notte»

Ramazzotti al debutto con "Felicità": «Questo film lo sognavo di notte»

Micaela Ramazzotti ha presentato oggi alla Mostra del Cinema Felicità, suo debutto dietro alla cinepresa, in concorso a Orizzonti Extra. «Questo film me lo sognavo anche di notte - ha detto in conferenza stampa -, nella mia fantasia la storia di una famiglia tossica, disfunzionale, con due figli fragilissimi e buoni ce l'avevo in testa, sapevo esattamente che percorso far fare a vittime e carnefici, tra le due anime buone e i loro genitori, la madre ossessiva, disturbata, morbosa con il maschio, il padre mitomane che sfrutta il lavoro della figlia per una carriera miserabile».

Il regista Matteo Garrone incontra le detenute del carcere di Venezia

Il regista Matteo Garrone incontra le detenute del carcere di Venezia

Prosegue la collaborazione tra gli istituti penitenziari di Venezia e la Mostra del Cinema, con le attività coordinate da Michalis Traitsis, regista e pedagogo teatrale di Balamòs Teatro e responsabile del progetto teatrale “Passi Sospesi”.

Grazie alla Biennale di Venezia e al carcere femminile della Giudecca, martedì 5 settembre, alle ore 16, presso la casa di reclusione femminile si svolgerà un incontro tra le donne detenute e il regista cinematografico Matteo Garrone, che con il film Io capitano partecipa in concorso alla kermesse lagunare.

La sorella del Dalai Lama alla Mostra del Cinema

La sorella del Dalai Lama alla Mostra del Cinema

In occasione delle Giornate degli Autori, martedì 5 settembre si terrà uno speciale appuntamento dedicato a Jetsun Pema, sorella dell'attuale Dalai Lama, una delle più importanti figure femminili del nostro tempo, che si è contraddistinta per il suo ruolo strategico nella promozione della cultura tibetana per le generazioni future.

L’evento, dal titolo "Jetsun Pema, “la madre del Tibet”. Una vita per l’istruzione e la libertà", è organizzato da Unione buddhista italiana, Fandango, Wiftmi - Women in Film, Television & Media Italia. Appuntamento alle ore 16 presso la Sala Laguna.

Tre film in concorso: è il turno di Costanzo, Lanthimos e Arcel

Tre film in concorso: è il turno di Costanzo, Lanthimos e Arcel

Alla Mostra del Cinema è il turno di Saverio Costanzo con Finalmente l'alba, film sul viaggio notturno di Mimosa nella Cinecittà degli anni '50. Attesissimo, in concorso, Poor Things di Yorgos Lanthimos, con Emma Stone, Mark Ruffalo e Willem Dafoe, che non saranno presenti per lo sciopero degli sceneggiatori e gli attori di Hollywood. La pellicola narra la trasformazione di Bella, giovane donna riportata in vita dal dottor Godwin Baxter. Ultimo film in competizione di oggi, Bastarden di Nikolaj Arcel, avventura epica ambientata nelle lande danesi nel 18° secolo.

L'articolo completo qui

Il red carpet di "Ferrari": riflettori per Driver-Dempsey

Venezia80, il red carpet del biopic "Ferrari" (©Massimo Tommasini per VeneziaToday)

VeneziaToday è in caricamento