menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Venezia torna il festival Galuppi, musica classica nei luoghi più affascinanti della città

Dieci eventi in programma a partire da domenica 11 settembre e fino al 23 ottobre. Concerti dedicati all'anno giubilare. Appuntamenti alla Fenice, a San Rocco, in basilica a San Marco

Un appuntamento ormai "classico", giunto alla ventitreesima edizione: torna il Festival Galuppi, manifestazione in programma dall'11 settembre al 23 ottobre. È stata presentata mercoledì a Ca' Farsetti, alla presenza tra gli altri dell'assessore comunale al Turismo, Paola Mar, e il presidente e direttore artistico dell’associazione Festival Galuppi, Alessio Benedetelli.

“Il Festival – ha osservato l'assessore Mar – non è solo un evento importante e ormai tradizionale per gli amanti della musica classica, ma anche un'occasione, con i suoi appuntamenti in programma in diversi spazi della città, per scoprire luoghi meno conosciuti di Venezia, e per questo sono particolarmente grata agli organizzatori”. “Ogni anno per noi – ha rilevato il direttore artistico Benedetelli – diventa sempre più difficile, visto la mancanza di fondi, realizzare un cartellone di alta qualità, ma anche questa volta, grazie all'aiuto degli sponsor, pensiamo di avere vinto questa sfida, riuscendo addirittura a proporre ben 10 eventi, due in più dello scorso anno. Tema conduttore dell'edizione 2016 del Festival sarà la ricorrenza giubilare, ricordando proprio che per secoli la musica è stata al servizio della Chiesa.”

Ad aprire la rassegna sarà però, domenica 11 settembre, alle ore 18, nella basilica di Torcello, un evento speciale: un concerto del Laboratorio Orchestrale di Venezia (Lov) che sarà ad ingresso libero, con invito che può essere ritirato nelle sedi Iat della città, e offerte libere a favore dell'Ail, l'associazione per la lotta alla leucemia. I concerti dedicati all'anno giubilare saranno quattro: quelli del 18 settembre (con musiche di Mozart) e del 24 settembre (con musiche di Handel) entrambe alle ore 20.30 nella scuola grande di san Rocco; quello del 1 ottobre, ore 20.30, nella chiesa di san Rocco (con musiche proprio di Galuppi scritte durante il suo soggiorno in Russia); nonché quello del 23 ottobre, in Basilica di san Marco, alle ore 20.45, con musiche di Bach e Vivaldi, che concluderà l'intera rassegna e sarà ad invito.

Tre gli appuntamenti che si terranno alla Fenice, tutti con inizio alle ore 20: il 21 settembre (concerto del violinista Domenico Nordio); il 5 ottobre (per celebrare i 150 anni di relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone) e il 12 ottobre (con l'Oficina Musicum Venetiae). Da non perdere infine, il 16 ottobre, alle ore 20.30, alla Scuola grande di san Rocco, il concerto con Sara Mingardo con la Camerata accademica del Conservatorio Pollini di Padova. Per tutte le informazioni sull'evento (cartellone, acquisto biglietti, ecc.) è possibile consultare il sito www.festivalgaluppi.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento