Proiezione di "Hitler regala una città agli ebrei", per i 500 anni del ghetto

Rassegna cinematografica. Lido Incontra: gli Ebrei e l'Ebraismo a Venezia per i 500 anni della fondazione del Ghetto. La Proloco Lido Pellestrina insieme al Circuito Cinema del Comune dei Venezia, presentano: Hitler regala una città agli ebrei, di Kurt Gerron, Germania 1944.
Nel 1944 in piena seconda guerra mondiale la propaganda nazista obbligò il regista, ebreo e deportato, Kurt Gerron a girare Der Führer Schenkt den Juden eine Stadt (Hitler regala una città agli ebrei), un documentario propagandistico che sarebbe servito per far conoscere al mondo la "verità" sul trattamento che veniva riservato al popolo ebreo all'interno dei campi di concentramento. La città c...he Hitler avrebbe regalato agli ebrei era in realtà il lager di Terenzin, un campo modello da far visitare alla Croce Rossa, dove veniva ospitato il meglio della cultura ebraica europea, luogo dove trovarono un fragile rifugio musicisti, cantanti e attori, ma allo stesso tempo punto di transito per gli ebrei di tutti i paesi d'Europa diretti al lager di Auschwitz e Mauthausen. Il documentario è una vera e propria operazione di contraffazione storica e propaganda a proposito condizioni di vita nei lager.
Per mostrare la considerazione con cui venivano trattati i musicisti ebrei deportati, fu messa in scena l'esecuzione, davanti alle cineprese, della Messa da Requiem di Verdi, quasi fosse un macabro presagio di quello che sarebbe successo al popolo israelita. Nel documentario tutto è finto. Gli ebrei devono recitare come attori, vestiti con abiti arrivati per l'occasione. Il campo diventa un'enorme scenografia: la sala da concerto, i giardini, l'orto, perfino un campo da calcio dove viene organizzata una partita sono realizzati specificamente per apparire nel documentario. La vita all'interno del campo viene mostrata falsamente serena, in realtà tutti i prigionieri coinvolti per la realizzazione del documentario, nell'arco di un breve periodo, sono stati mandati a morire ad Auschwitz, perché non restasse nessuno a testimoniare il falso costruito dai nazisti. Solo tre musicisti dell'orchestra si salvarono dalle esecuzioni. Il documentario su Terezin, realizzato a chiaro scopo propagandistico, fu ideato per essere distribuito in tutta l'Europa occupata per mettere a tacere le voci sulla sorte degli ebrei.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Il Gruppo Unicomm inaugura un nuovo supermercato MEGA a Marghera

    • solo oggi
    • Gratis
    • 25 febbraio 2021
    • Marghera
  • "Questa mostra potrebbe essere rimandata" a Venezia

    • Gratis
    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • Visioni Altre
  • La cover band ufficiale dei Queen celebra i 50 anni del gruppo rock a Jesolo

    • 27 febbraio 2021
    • PalaInvent
  • I due gemelli veneziani in streaming su Backstage per l'anniversario di nascita e morte di Goldoni

    • Gratis
    • dal 6 al 25 febbraio 2021
    • Backstage (piattaforma TSV)
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento