rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Eventi

Torna Jazz Area Metropolitana, concerti e lezioni tra Riviera e Miranese

Sei appuntamenti con artisti internazionali, giovani talenti e affermati musicisti del territorio, dove protagonista è la voce nelle sue diverse declinazioni e possibilità

Torna Jazz Area Metropolitana, con sei appuntamenti lungo la Riviera del Brenta e nel Miranese. La rassegna si svolge dal 26 agosto al 2 settembre, trovando casa nei comuni storicamente amici del festival: Dolo, Noale, Salzano, Santa Maria di Sala, Stra, a cui si aggiunge quest'anno Scorzè. Sei concerti che uniscono giovani proposte del territorio, grandi nomi nazionali e partecipazioni internazionali, affiancati da laboratori e appuntamenti musicali pomeridiani, pensati appositamente per coinvolgere le famiglie e i più piccoli. Protagonista è la voce, nelle sue diverse declinazioni e possibilità più nascoste, cantata, recitata, improvvisata, singola, corale, che produce suoni, rumori, vibrazioni.

Un ricco programma di eventi riuniti sotto il titolo Verba Volant, incontri pensati per riportare la musica fatta di parole e voce al centro dell'esperienza di condivisione. Verba Volant prende forma con la voce dello scrittore Tiziano Scarpa accompagnata dalla musica di Debora Petrina, lo straordinario pianoforte del polacco Krzysztof Kobylinski insieme alla fisarmonica di Daniele Di Bonaventura, la freschezza del quartetto di Sara Fattoretto e l'energia unica di Francesca Bertazzo “Jazz Connotation Trio”, l'originalità di Yumi Ito trio per la tradizionale data in collaborazione con New Echo Systemm// Pro Helvetia Venezia e infine i Mutanti Musicali Remondini-Savoldelli-Zeni. Il biglietto d’ingresso per i concerti è di 2 euro, acquistabili su OOOH.Events. Ingresso gratuito per under 18, ai musicisti iscritti a MIDJ, operatori dell’Ulss 3. Sono a ingresso gratuito tutte lezioni-concerto pomeridiane e il concerto del 30 agosto.

Il programma

Jazz Area Metropolitana inaugura nel comune di Dolo, al Parco di Villa Concina, venerdì 26 agosto, alle ore 17:00 con la lezione-concerto per bambini e famiglie, insieme al vibrafono Giovanni Perin. Si prosegue alle ore 21.00 con Debora Petrina e Tiziano Scarpa: musica e parole nel parco della villa settecentesca, per raccontare Le cose che succedono di notte. Debora Petrina, cantautrice e compositrice, incontra le storie dello scrittore Tiziano Scarpa, per alternare sul palco le canzoni e racconti in rima.
 
Sabato 27 agosto è Villa Farsetti a Santa Maria di Sala ad accogliere il pubblico. Alle ore 17.00 con la lezione-concerto per bambini e famiglie nel parco  è con il percussionista, batterista e docente Max Trabucco. Alle ore 21.00 con un viaggio tra l’etno-jazz e la musica neoclassica, non disdegnando l’utilizzo di effetti elettronici: Krzystof Kobylinski, pianista e compositore polacco, maestro della poliritmia, insieme a Daniele di Bonaventura, compositore, arrangiatore, pianista e fisarmonicista.
 
Terzo appuntamento domenica 28 agosto, alle ore 21:00, sotto le stelle della piazzetta Giacomo Dal Maistro di Noale con Sara Fattoretto 4et. Giovane e raffinata cantautrice veneta, combina voce a un sound di impianto jazzistico insieme a piano, contrabbasso e batteria, giocando in equilibrio tra canzone ed improvvisazione.

Si prosegue martedì 30 agosto a Scorzè, immersi nel verde di Villa Orsini, con il concerto gratuito di Francesca Bertazzo “Jazz Connotation Trio”. Una formazione unica ed originale che vede la vocalist protagonista anche di quasi tutti gli arrangiamenti e dell’accompagnamento armonico alla chitarra, con una scelta di repertorio che parte dal mainstream e approda al jazz moderno.
 
La penultima giornata di JAM è in programma per giovedì 1° settembre alla Filanda Romanin-Jacur di Salzano. Il cortile ospita alle ore 17.00 la lezione-concerto del contrabbasista Marco Trabucco. L’appuntamento serale alle ore 21:00 è con il gruppo Yumi Ito Trio, per la data in collaborazione con News Echo System, il progetto multidisciplinare che riunisce artisti svizzeri e italiani supportato da Pro Helvetia. Yumi Ito, cantante, compositrice, produttrice e arrangiatrice svizzera d’avanguardia, è una delle scoperte vocali europee degli ultimi anni. La sua musica amalgama tipi differenti di stili, unisce la semplicità del pop con la complessità del jazz.
 
Si chiude venerdì 2 settembre a Stra. L’appuntamento pomeridiano è sempre alle ore 17:00 con la lezione concerto di Emanuele Ruggiero, alla chitarra, ospitato nel parco della Biblioteca. Alle ore 21:00 è il parco di Villa Loredan a riempirsi di musica con un trio di Mutanti Musicali: un progetto desueto e originale che vede insieme sul palco la voce orchestra di Boris Savoldelli, il cangiante violino di Stefano Zeni e l'incredibile musicalità del violoncellista Marco Remondini. Gli ascoltatori vengono catturati da un vortice sonoro che, in poche battute, è in grado di farli viaggiare nel passato, cullati da splendide atmosfere barocche e, subito dopo, catapultarli nel futuro più remoto con sonorità elettroniche originali e di sicuro effetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna Jazz Area Metropolitana, concerti e lezioni tra Riviera e Miranese

VeneziaToday è in caricamento