Al Teatro a l'Avogaria di scena "La tana", piece sull'assurdità della vita domestica

Ultimo appuntamento, martedì 22 marzo 2016, ore 21.00 con i Martedí dell'Avogaria. A chiudere la rassegna che ha presentato a Venezia, presso il Teatro a l'Avogaria ( Dorsoduro 1607, Corte Zappa), alcuni fra gli spettacoli più interessanti nel panorama drammaturgico nazionale, "La Tana" della Compagnia Ziba, piece che ha ottenuto vari riconoscimenti, tra cui il premio Incroci Teatrali, il Premio Museo Cervi e il riconoscimento Giovani Realtá del Teatro.

Una allegoria grottesca e tragicomica di un atteggiamento dilagante: l'inazione. Ovvero l'ignavia da salotto, l'indifferenza indifferenziata e lo spegnimento della coscienza in favore di una serenità narcotizzata, uno strano individualismo che ci porta a pensare che ciò che succede al di fuori del nostro salotto, della nostra tana, non ci riguardi. Un'acuta riflessione sulla modernità condotta attraverso un teatro fisico e grottesco. Laura Belli e Lorenzo Torracchi, i due protagonisti, in un clima da teatro dell'assurdo con rimandi a Beckett e Ionesco, mettono in scena due grotteschi personaggi che come topi vivono al sicuro nel proprio rifugio ballando, mangiando, dormendo, guardando la tv, non interessandosi della realtà che accade oltre le mura domestiche ma sclerotizzati nella routine.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Questa mostra potrebbe essere rimandata" a Venezia

    • Gratis
    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • Visioni Altre
  • Il ghetto di Venezia e i luoghi di Tintoretto

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • Venezia
  • Storie di Carta: arrivano nuovi spettacoli per bambini sulla piattaforma Backstage

    • Gratis
    • dal 5 febbraio al 9 aprile 2021
    • Backstage (piattaforma TSV)
  • Donne di Venezia tra vizi e virtù

    • 6 marzo 2021
    • Presso la statua di Carlo Goldoni
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento