rotate-mobile
Eventi Mirano

Parte il countdown: una settimana al via del Mirano Summer Festival

Concerti, spettacoli, sport e food truck. Nei prossimi giorni il montaggio del palco e dell'area concerti e stand

Mirano torna ad alzare la musica. Sono iniziati, nell’area degli impianti sportivi, i lavori di allestimento del Summer Festival, che si svolgerà nella sua tradizionale location, a pieno regime dopo la pandemia, dal 1° al 31 luglio. Ad organizzare la manifestazione sono come sempre i volontari dell’Associazione Volare 4.0-Aps.

Nei prossimi giorni il programma dei lavori procederà a ritmo serrato, con il montaggio del grande palco e dell’arena per i concerti, delle cucine e dell’area stand, oltre ad intrattenimenti, maxischermi e arredi vari. Inizia dunque il conto alla rovescia per l’apertura dell’edizione della rinascita, che presenta non poche novità: dai truck food, che ogni sera si affiancheranno, variando durante la kermesse, gli stand gastronomici, all’intrattenimento per bambini, con giostre, giochi e attrazioni all’interno dell’area festival. Non mancheranno bar, pizzeria, gelateria, bancarelle di prodotti tipici e artigianato locale, associazioni e souvenir.

Il programma di concerti e spettacoli sarà ricco: alle migliori cover band, si aggiungeranno alcune tappe dei tour più attesi di artisti di calibro nazionale e internazionale, come Premiata Forneria Marconi, Max Gazzè, Francesco Renga, Gabry Ponte e Il Pagante. Non mancheranno seguitissimi artisti locali, come Rumatera, il cabaret con Marco e Pippo, le serate tutte da ballare con Radio Company e Radio Wow, e i loro ospiti direttamente dagli anni Ottanta e Novanta, le sfilate di moda e perfino lo sport, con la Mirano Summer Run.

Un’edizione ricca di contenuti che, anche per garantire standard all’altezza delle migliori edizioni, pur a fronte di un generale aumento dei costi di gestione, richiede quest’anno un contributo per l’accesso all’area festival di 2,50 euro (con bottiglia d’acqua omaggio). Il contributo non sarà dovuto da parte dei minori di 16 anni, delle persone con ridotta mobilità e a chi è già in possesso di un biglietto per i concerti a pagamento, che dunque potranno via libera agli ingressi.

«È un’edizione - spiega il patron, Paolo Favaretto - che sulla carta torna ai fasti degli anni precedenti, ma che credo avrà da dire molto più delle ultime riuscite edizioni, perché arriva dopo due anni difficili, in cui abbiamo accumulato tanta energia e voglia di ritrovarsi. Credo che l’ingrediente segreto quest’anno sia proprio la straordinarietà di aver recuperato occasioni come questa, che forse prima davamo per scontate, ma che non lo sono mai state, perché dietro c’è un lavoro grande, qualche sacrificio e non poche difficoltà, anche burocratiche».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte il countdown: una settimana al via del Mirano Summer Festival

VeneziaToday è in caricamento