menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Miss Italia 2016, la più bella è Rachele: sbaraglia le concorrenti e si prende la corona

La 21enne toscana esce vincitrice dalla finalissima del concorso tenutosi a Jesolo. Quaranta ragazze si sono contese la fascia più ambita, niente da fare per l'unica veneziana in gara

Trionfo per Rachele Risaliti, proclamata Miss Italia 2016 sabato, quando ormai era notte inoltrata al Pala Arrex di Jesolo. La nuova reginetta di bellezza tricolore, 21enne toscana, si è guadagnata la fascia della kermesse dopo aver sbaragliato le altre 39 concorrenti giunte in finalissima, tra cui anche la veneziana Veronica Giolo. In finale Rachele se l'è vista con Paola Torrente, la "curvy" numero 26 che ha fatto infiammare la Campania. Lo show a Jesolo, come negli anni scorsi, si è prolungato ben oltre la mezzanotte, con Francesco Facchinetti alla conduzione in diretta su La7. In giuria Raoul Bova, Mara Venier e Vincenzo Salemme.

Alta 1,77, capelli biondo cenere e occhi verdi, Rachele è nata a Prato l'1 febbraio 1995 e attualmente vive a Firenze, dove studia Fashion Marketing Management al Polimoda, una tra le migliori scuole di moda internazionali. La ragazza, iscritta al terzo anno, ha le idee ben chiare: "Vorrei laurearmi entro due anni e fare un master all’estero per diventare una Trend Forecaster”, figura specializzata nel mondo della moda, con il compito di prevedere tendenze, comportamenti e consumi.

Proprio come la Miss uscente, anche Rachele è una sportiva: tifosa della Fiorentina, ha praticato ginnastica ritmica a livello agonistico per ben undici anni e, inoltre, ha studiato danza e praticato Gymnaestrada, disciplina di squadra che le ha dato l'opportunità di esibirsi nel 2013 al Quirinale, davanti al Presidente della Repubblica, e di vincere anche il campionato europeo nel 2014 a Helsingborg. "Lo sport - dice - è stato per me sinonimo di disciplina, senso del dovere, rispetto e sacrificio, insegnamenti che hanno contribuito fortemente a formare il mio carattere e a superare tanti momenti di difficoltà".

Tra i momenti difficili anche quelli legati alla sua vita famigliare. "I miei genitori si sono separati quando avevo 3 anni - spiega - purtoppo non ho ricordi di loro assieme e questo mi ha fatto un po’ soffrire, però posso dire di aver avuto la fortuna di conoscere due nuove persone meravigliose, che mi hanno affiancato e sostenuto nel mio processo di crescita... in poche parole mi sono ritrovata con quattro genitori, condizione forse non facile da gestire ma oggi sono felice". La madre, laureata in Scienza Riabilitative, lavora come dirigente presso l’azienda sanitaria locale di Firenze, mentre il padre è un imprenditore e gestisce un’azienda di ricambi auto. Appassionata di pittura e di fotografia, si definisce "solare, umile, creativa, generosa e sincera, ma anche timida, orgogliosa e un po' permalosa".

Con Rachele la Toscana conquista il titolo per la quinta volta nella storia del Concorso. La regione non vinceva da vent'anni ovvero dal 1996, quando la corona andò alla dominicana Denny Mendez. Prima ancora, nel 1980, fu Cinzia Lenzi a vincere il titolo. Scorrendo gli annali, ritroviamo Margareta Veroni nel 1973 e la ventenne di Empoli Rossana Martini, la prima Miss Italia della storia, che vinse il titolo ben 70 anni fa, nel lontano 1946, a Stresa. Le regioni che hanno collezionato il maggior numero di Miss Italia sono il Lazio e la Sicilia, con ben 11 vincitrici a testa. Seguono la Lombardia con 10, il Veneto con 6, il Friuli e la Calabria con 5, il Piemonte e la Toscana con 4 a testa, Campagna e Marche con 3, Emilia Romagna, Liguria, Sardegna e Umbria con 2, Puglia Abruzzo e Trentino Alto Adige con una sola miss.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento