rotate-mobile
Mostre

Squadra che vince non si cambia, confermati i direttori alla Biennale

Restano anche nel 2016 Alberto Barbera (Cinema), Virgilio Sieni (Danza), Ivan Fedele (Musica), Àlex Rigola (Teatro): "Programmazione più efficiente"

I direttori della Biennale di Venezia restano, almeno per un anno. Non solo per una questione di meriti (che pure non mancano), ma anche per motivi organizzativi: grazie alla conferma delle nomine, infatti, sarà garantito anche in futuro lo sfasamento di un anno tra la vigenza del consiglio di amministrazione e l’operatività dei direttori artistici, così da permettere una più efficiente programmazione, assicurando la continuità delle attività.

Così il Cda presieduto da Paolo Baratta ha dato seguito alla recente norma nella legge istitutiva della Biennale, ovvero proprio la possibilità che i direttori di settore restino in carica per l’anno successivo a quello in cui scade lo stesso Cda. È stata approvata la conferma dell’incarico per il 2016 ad Alberto Barbera (Cinema), Virgilio Sieni (Danza), Ivan Fedele (Musica), Àlex Rigola (Teatro). Resta ovviamente confermato l’incarico per la Mostra internazionale di Architettura 2016 ad Alejandro Aravena.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Squadra che vince non si cambia, confermati i direttori alla Biennale

VeneziaToday è in caricamento