Il vero vetro di Murano: opere inedite in mostra a palazzo Da Mula dal 9 al 16 settembre

"Artisti con una storia importante e giovani talenti incoraggiati a rimanere sull'isola, poiché rappresentano il futuro non solo artistico ma anche economico"

Foto: campanella in cristallo e oro donata al presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati

L’arte del vetro rigorosamente “Made in Murano” in mostra a Palazzo da Mula, a Murano, dal 9 al 16 settembre, in occasione della Venice Glass Week. L’iniziativa “Col Vero se incontra…2018”, giunta alla seconda edizione, è un’esposizione collettiva di 30 maestri vetrai che svolgono la loro attività nell’isola, e rappresenta una suggestiva panoramica delle diverse tecniche artistiche sviluppate nel tempo dagli artisti che hanno deciso, nonostante le tante difficoltà, di restare a vivere e lavorare nell’isola e che si sono riuniti nell’associazione no profit “30141 Murano”.

Vero e tecniche

Il titolo dell'evento presenta una doppia chiave di lettura: "vero" in dialetto significa "vetro" ma anche "reale, autentico" e, nel gergo lavorativo della fornace, "incontrarsi" significa che le diverse tipologie di vetro coesistono in un unico pezzo senza attriti e conseguenti spaccature. Il "vero" vetro, quindi, incontra se stesso e i suoi artefici nella "reale" patria del vetro: Murano. Le opere presentate sono inedite e rappresentano le diverse tecniche artistiche con cui viene lavorato il vetro di Murano quali il lume, la molatura, l’incisione, la decorazione, la soffiatura e la lavorazione a massello a mano volante.

Restare sull'isola

“Gli artisti che appartengono all’associazione e che espongono le loro opere alla mostra – spiega il fondatore e presidente di “30141 Murano”, Stefano Dalla Valentina – sono tutte persone che rappresentano l’espressione più autentica dell’arte del Vetro di Murano, la loro arte è frutto di tradizioni antiche tramandate di generazione in generazione. Alcuni sono artisti che hanno una storia importante alle spalle, altri sono giovani talenti che vanno incoraggiati a rimanere a Murano poiché rappresentano il futuro non solo artistico ma anche economico di quest’isola”. L' associazione in 5 anni di attività ha collaborato e collabora tutt'ora con le iniziative che promuovono l'isola, e il vetro in primis, in stretto contatto con il Museo del Vetro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel 2017 ha allestito all'interno del Casinò di Venezia, palazzo Ca' Vendramin, un albero di Natale altro 3 metri e mezzo, con 157 decorazioni in vetro elaborate da 33 diversi Maestri. A luglio 2018 a Palazzo Ducale, in occasione della Festa del Redentore, è stata donata al Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati una campanella in cristallo e oro decorata a mano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento