rotate-mobile
Mostre

Al via la Notte dell'Arte a Venezia, omaggio al talento femminile

Nella manifestazione, insieme con l'Università e il Comune di Venezia, sono coinvolte 183 istituzioni. Tra gli appuntamenti più attesi, la performance video-musicale del duo 'Masbedo', musicati dai Marlene Kuntz

E' stata pensata come un omaggio al talento femminile l'edizione 2013 della "Notte dell'Arte" di Venezia, che ha preso il via poco fa, inaugurata da Carlo Carraro, rettore dell'Università di Cà Foscari, organizzatrice della manifestazione. Tra concerti, performance, visite guidate, mostre, aperture speciali di collezioni e musei, sono 400 gli eventi in programma in modo diffuso nella città lagunare, fino all'una della notte.

Nella manifestazione, insieme con l'Università e il Comune di Venezia, sono coinvolte 183 istituzioni. Tra gli appuntamenti più attesi, la performance video-musicale del duo 'Masbedo', musicati dai Marlene Kuntz, alle 22.30 nel cortile dell'Università Cà Foscari.

Art Night si conferma come uno tra gli eventi più attesi dell'estate veneziana: l'edizione 2013 della “notte dell'arte che libera la notte” propone più di 200 eventi, dimostrando una volta ancora la vitalità artistica e sociale della città. Per una sera il mondo della cultura veneziana al gran completo si presenta come un unico grande soggetto, al cui interno si esprimono diverse anime, capaci di raggiungere un pubblico davvero variegato, fatto di residenti e ospiti di tutte le età.
 Il via ufficiale alla notte, dedicata quest'anno al talento delle donne, è scoccato alle 18 in un affollatissimo cortile dell'Università di Ca' Foscari: a presentare il programma, il rettore Carlo Carraro e l'assessore comunale al Commercio, Carla Rey, assieme a Silvia Burini, prorettore alle Produzioni culturali e ai rapporti con le istituzioni scientifiche e culturali.

“La collaborazione tra il Comune e l'Università di Ca' Foscari – ha spiegato Rey, dopo aver portato i saluti del sindaco, Giorgio Orsoni – è ormai ovvia e ben definita. Edizione dopo edizione Art Night si arricchisce di proposte e nuovi attori e quest'anno, in particolare, anche il Comune ha voluto aggiungere qualcosa, facendosi promotore di un progetto artistico originale, realizzato assieme alla Fondazione Musei Civici e all'Istituzione Fondazione Bevilacqua la Masa”.

La performance “Arte in comune” - che Rey si è recata a visitare come prima tappa del suo “Art Night tour” - ha per protagonisti alcuni dei dodici artisti del programma Atelier BLM, che hanno dato vita ad interventi “site-specific” a Ca' Rezzonico. In particolare, nel giardino del Museo del Settecento veneziano Marco Gobbi, Andrea Grotto, Cristiano Menchini e Adriano Valeri, che nel 2012 hanno dato vista al progetto “How we dwell (make your own residence)”, hanno realizzato “A night and a day outside in the garden”, ossia una struttura abitativa fatta di materiale di recupero e ispirata alle tende che si scorgono sullo sfondo dell'opera Il Castigo dei serpenti di Gaspare Diziani, esposta proprio a Ca' Rezzonico. Le sale al primo piano ospitano invece l'artista Rachele Maistrello, con la sua galleria di ritratti “Beyond Reasonable Evidence”.


(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la Notte dell'Arte a Venezia, omaggio al talento femminile

VeneziaToday è in caricamento