Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Calcio in Mostra", l'ex fenomeno rossonero Gullit super ospite all'esposizione di Jesolo

 

L'allenatore di calcio, ex calciatore e cantante olandese, Ruud Gullit, è stato l'ospite d'onore alle 11.30 di venerdì dell'anteprima per la stampa organizzata nella hall di “Calcio in Mostra”, l'esposizione internazionale patrocinata dal Comune di Jesolo prodotta in anteprima mondiale dalla società promoter, Venice Exhibition srl.

L'evento esporrà 200 cimeli della storia del calcio provenienti da tutto il mondo aprendo i battenti all'indomani della presentazione nei 2000 metri quadri della sede espositiva di via Aquileia 123, di fronte al Pala Arrex di piazza Brescia a Jesolo.

Inconfondibile in campo per le sue lunghe treccine rasta deadlock, che gli valsero negli spogliatoi soprannomi come “Tulipano nero” e “Simba”, Ruud Gullit è rimasto nella memoria degli appassionati di calcio come icona della prestanza atletica giocando con ottimi risultati, tra la fine degli anni '80 e i '90, nel ruolo di centrocampista ed attaccante in squadre di club nazionali come il Milan e la Sampdoria. Oltre che per le doti sportive pochi ricordano che l'olandese, assieme a pochi altri grandi campioni della storia, tentò di lasciare anche fuori dall'ambiente calcistico una traccia importante, battendosi in prima persona per i diritti civili e contro le leggi di discriminazione razziale, come quando dedicò il Pallone d'Oro appena vinto a Nelson Mandela mentre era in carcere, figura politica sudafricana anti-apartheid che poi ottenne il Nobel per la pace.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento