Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Viaggio nel mondo iconico di LaChapelle, sua la mostra fotografica "evento" ai Tre Oci VD

In mostra alla Giudecca oltre un centinaio di immagini di uno dei più importanti e dissacranti fotografi contemporanei. L'esposizione segna il ritorno alla figura umana per l'artista, che medita su tematiche come il Paradiso e cerca di rappresentare gioia, natura, anima

 

Artista noto in tutto il mondo per l’unicità di un iper-realismo provocatorio, LaChapelle ha racchiuso in un’unica visione carica di contraddizioni, ironia ed eccesso quella che il filosofo Marshall McLuhan ha definito "età iconica". Partendo dall’advertising, dalla Pop Art e dalla moda, il fotografo ha fatto dell’icona il nucleo della sua ricerca. Con lo stesso linguaggio glitterato della finzione le sue fotografie urlano attraverso colori elettrici, superfici laccate e un nudo sfacciato e aggressivo le ossessioni contemporanee, il rapporto con il piacere, il benessere, il superfluo e l’esigenza inappagabile di apparire.

La mostra Lost+Found spazia dai celebri “ritratti” delle star degli anni ’80 e ‘90 a una riflessione sui concetti di sacro e sacrilego (da cui la serie The Deluge ispirata al Diluvio Universale della Cappella Sistina) fino all’indagine surreale dedicata al paesaggio, dove impianti petroliferi e stazioni di rifornimento sono ricostruiti attraverso materiali riciclati, cartoni delle uova, bigodini, schede madri per pc, cannucce.

Biglietto intero 12 euro. La mostra è aperta fino al 10 settembre. Orari: tutti i giorni dalle 10 alle 19, giorno di chiusura il martedì. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento