menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Più alberi, più luci e "Giuditta" protagonista a sorpresa: "A Natale una marea di eventi"

Presentato il programma natalizio tra Mestre e Venezia. A Capodanno torna la musica live in piazza Ferretto con Deborah Iurato. Budget 600mila euro, coperto per metà con gli sponsor

Babbi natale di corsa e "a remi". Poi concerti, eventi culturali, mostre e mercatini. Manca meno di un mese alle Feste natalizie, ma il Comune di Venezia si è organizzato per tempo, mettendo sul piatto circa 320 appuntamenti in un calendario spalmato su 39 giorni. Ci saranno novità in laguna e in terraferma, per un costo totale di 600mila euro (poco più della metà coperto da sponsor, in primis la Camera di commercio che ha partecipato con circa centomila euro). Uno dei simboli di quest'anno sarà "Giuditta II", l'opera di Gustav Klimt che un anno fa il sindaco Luigi Brugnaro aveva dichiarato di voler vendere ("a libro vale 90 milioni di euro, ma sul mercato si aggira sui 200 milioni di euro", ha spiegato mercoledì mattina a Ca' Farsetti). Il quadro della collezione della fondazione Musei Civici sarà il piatto forte di una mostra che verrà inaugurata al centro Candiani il 14 dicembre e che rimarrà aperta fino al 5 marzo (DETTAGLI).

Saranno 22 gli alberi posizionati in tutta la città, donati dal Comune di Asiago. "Quest'anno sono più alti e belli", ha commentato l'amministratore di Vela, Piero Rosa Salva. Immancabili le luminarie in piazza Ferretto, studiate dal coreografo della Fenice, Massimo Checchetto: "L'albero sarà da record, alto 14 metri circa - ha dichiarato - dialogherà direttamente con la Torre. Questo sarà il fulcro. Poi ci saranno una serie di paesaggi emozionali, come un piccolo villaggio alpino. Il palco l'abbiamo portato più verso il centro e sormonterà la fontana, per avere più contatto con il pubblico. Una serie di luci emozionali che costituirà una specie di firmamento ci accompagnerà fino al Carnevale".

Confermati gli appuntamenti storici: il concerto del 1 gennaio alla Fenice, lo spettacolo pirotecnico a mezzanotte di Capodanno a Venezia e il bagno degli ibernisti al Lido. Per chi vorrà aspettare la mezzanotte a Mestre, invece, una novità: ci sarà il concerto di Deborah Iurato, vincitrice di Amici e, di recente, di Tale e Quale Show. Il 18 dicembre, invece, il Coro de La Fenice e altri cori amatoriali della provincia si esibiranno in piazza Ferretto per un evento "quasi" da record: saranno in 450 a cantare all'unisono. Sterminata la lista di eventi, con le immancabili corse dei Babbi Natale (2 a Venezia, 1 al Lido e 1 a Malamocco, oltre che in terraferma) e un corteo a tema in Canal Grande che idealmente aprirà il contenitore di appuntamenti "diffuso" del Comune il 18 dicembre (il giorno prima ci sarà una regata "agonistica").

Immancabile il presepe galleggiante sul Marzenego a Mestre e la regata delle Befane il 6 gennaio a Venezia. "E' bello vedere che la città è sempre più presente - ha dichiarato il sindaco, Luigi Brugnaro - Abbiamo cercato di creare più sinergie e i risultati si vedono. C'è un'aria nuova che la città sta respirando. Sono orgoglioso di raccontare che, con tanto lavoro, possiamo presentare un calendario più ricco e più lungo. Speriamo che anche le casse dei commercianti ne risentano positivamente. Loro sono sentinelle del territorio. Ho chiesto io espressamente la mostra su Klimt, perché ci sono pezzi molto pregiati nelle nostre collezioni che è giusto mostrare a tutti. Ne seguiranno altre 2 al Candiani, altrettanto belle".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm: che cosa cambia fino a Pasqua

  • Politica

    Musei civici, giovedì riapre l'area marciana. Scontro in Commissione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento