Padiglione Europa.Gli artisti più famosi e la ricerca di uno stato primordiale della pittura

Riceviamo e pubblichiamo:

"Fino al 26 Novembre, con inaugurazione dell’esposizione già svolta in data 16 Settembre, sarà possibile visitare presso il piano nobile del prestigioso Palazzo Albrizzi Capello (Cannaregio, Venezia) la terza e ultima mostra con i nomi più insigni sullo scenario dell'arte italiana contemporanea. Tra i più interessanti di questi ultimi anni citiamo la figurativa Daniela Delle Fratte, nota al grande pubblico con il nome di DiDiF, che da Roma, nonostante il maltempo che ha colpito tutta la penisola, ha raggiunto la laguna per non perdersi l'importante apertura di questa ultima e più rilevante tranche e mostrare al pubblico la sua opera inedita "Ricordi lontani".
Il Padiglione Europa nel contesto della Biennale d'Architettura è stato organizzato dalla prestigiosa società romana Start – www.starteventi.com- e curate da Gianni Dunil con la direzione artistica di Nevia Capello, dopo un'attenta selezione che ha visto scelti solo quarantacinque artisti tra pittori, scultori, fotografi, chiamati e in grado di rappresentare il patrimonio culturale del continente europeo. La manifestazione, svoltasi lungo tre mostre in crescendo di valore e merito artistico-culturale con apice in questa ultima tranche, è così descritta dal curatore: “Nella prima esposizione si indaga l’approccio con il Sacro attraverso opere cariche di sublimazione e elevazione spirituale, fondate sul culto della natura e sulla trasmissione di messaggi mistici. La tavolozza cromatica si avvale principalmente del bianco e di una gamma di colori eterei. La seconda mostra è connotata prevalentemente da sperimentazioni linguistiche personali in cui i colori e i segni gestuali, liberi e magmatici, si fanno pastosi, densi, portatori di istanze emotive e interiori. La terza esposizione, al contrario delle precedenti, segna un ritorno a stilemi estetici figurativi riletti in chiave innovativa e originale. Le composizioni divengono ricerca di uno stato primordiale della pittura, un ritorno ad una tradizione classica.” Le opere di DiDiF non potevano che installarsi in quest'ultima sezione visto il valore di queste stesse che sono state definite come in grado di esprimere "la verità della vita e dei suoi misteri". Una kermesse ben calibrata a livello espositivo, che ha incontrato il notevole favore del pubblico e della critica, da cui ne è derivata, per ogni partecipante, la consegna di una targa alla carriera, il 19 Ottobre, presso la sala stampa della Camera dei Deputati. Presente alla cerimonia anche Daniele Radini Tedeschi, noto per i suoi illustri incarichi esteri ministeriali ricevuti nell’ambito di diverse edizioni della Biennale di Venezia e la Dott.ssa e Direttrice della Start Stefania Pieralice.
Vi invitiamo così a visitare questa imperdibile e interessante mostra e aprezzare alcuni dei talenti maggiori dell'arte italiana contemporanea. Oltre a DiDiF (Daniela Delle Fratte) riportiamo i nomi degli artisti a cui è stato assegnato l’ambito riconoscimento alla carriera ed esposti in mostra: Ambrosoli Annemarie; Bachiocco Piera; Barberio Mirella; Barscigliè Ivana; Bertolelli Sabrina; Bitonti Francesco; Carradori Remo; Caserta Giuseppina; Cosoleto Domenica; Di Pietro Carmine; Falli Francesca; Ferrante Giusy Cristina; Firrincieli Giovanni; Giapponesi Tarenghi Antonella; Giusto Diana; Grasselli Stefano; Guerrisi Elena; Larini Bruno; Licheri Livia; Macchia Michele; Marin Federica; Marin Walter; Mastropietro Sery; Misirocchi Valentina; Moiso Carla; Pazzaglia Carlo; Panfoli Michele; Parasole Feny; Perrone Nino; Pica Nicola; Polizzi Silvia; Ridolfini Vincenzo; Rigato Carla; Rosalia Costanza; Scaglione Antonella; Schiavon Alessio; Silano Luigi; Testa Gianni; Toniatti Michele; Vagu; Vescovo Lucienne, Vitale Tommaso Maurizio; Wesch Alessandro, Zenu".

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Storie sulla pelle: tatuaggi in mostra al museo M9 di Mestre

    • dal 5 luglio al 17 novembre 2019
    • M9
  • L'Inferno di Dante all'Arsenale di Venezia con le sculture di Vasily Klyukin

    • dal 8 maggio al 24 novembre 2019
    • Arsenale
  • Urbanimal | Riapre la fondazione Masieri a Venezia

    • Gratis
    • dal 11 maggio al 30 novembre 2019
    • Palazzina di Fondazione Masieri

I più visti

  • Fantasmi di Venezia: passeggiate serali in laguna, tra miti e leggende "paurose"

    • dal 1 luglio 2017 al 31 ottobre 2019
    • San Marco
  • Storie sulla pelle: tatuaggi in mostra al museo M9 di Mestre

    • dal 5 luglio al 17 novembre 2019
    • M9
  • L'Inferno di Dante all'Arsenale di Venezia con le sculture di Vasily Klyukin

    • dal 8 maggio al 24 novembre 2019
    • Arsenale
  • Urbanimal | Riapre la fondazione Masieri a Venezia

    • Gratis
    • dal 11 maggio al 30 novembre 2019
    • Palazzina di Fondazione Masieri
Torna su
VeneziaToday è in caricamento