Domenica, 21 Luglio 2024
Salone Nautico 2023

Venezia capitale della nautica per 5 giorni: torna il Salone all'Arsenale

Presentata la quarta edizione del Salone Nautico, in programma dal 31 maggio al 4 giugno. Saranno presenti 220 espositori e oltre 300 imbarcazioni

Oltre duecento espositori italiani e stranieri, 300 imbarcazioni, 240 delle quali in acqua, 10 ore di manifestazioni al giorno più un'apertura serale. Sono i numeri, in sintesi, della quarta edizione del Salone Nautico di Venezia, in programma negli spazi storici dell'Arsenale dal 31 maggio al 4 giugno. Una manifestazione che mira ad accrescere sempre di più la propria centralità nel mercato della nautica da diporto.

Spazio per nuovi cantieri, grandi e piccole imbarcazioni, e un focus importante, ormai da tradizione, sull'eco-sostenbilità. Ci saranno anche intere aree dedicate al mondo dell'elettrico e dell'ibrido, dell'accessoristica e dell'artigianato locale, con maestri d'ascia che presenteranno soluzioni pensate e disegnate appositamente per la laguna di Venezia. Cuore pulsante sarà però la riviera principale, con imbarcazioni di lusso dai 15 ai 32 metri, che accoglierà i gruppi più importanti, tra i quali Ferretti, Azimut-Benetti, San Lorenzo, Pardo, Rizzardi, Ocean King, Rio Yachts. L'area in prossimità delle "mani" di Lorenzo Quinn sarà ridisegnata e valorizzata, per accogliere cantieri locali, esposizione di barche, bacini di carenaggio e stand dedicati agli sport acquatici. Prevista anche la realizzazione di un nuovo punto di ristoro alberato per i visitatori.

«Un'edizione da record»: tutto pronto per il Salone Nautico Venezia 2023 | VIDEO

Sono confermati gli eventi che animeranno gli antichi cantieri navali, a partire dalla e-Regatta, format dedicato alla mobilità elettrica con gare di manovrabilità e velocità. Ci saranno poi esibizioni all'interno della Darsena Grande dell'Arsenale e una serie di competizioni collaterali all'idroscalo di Venezia.

«In futuro approdi per chi arriva in barca»

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, nel presentare l'edizione 2023 della manifestazione, ha rivolto uno sguardo ai prossimi anni. «Il Salone Nautico di Venezia - ha detto - è l'unico in cui si può venire in barca, e proprio su questo aspetto dovremo concentrare gli sforzi per le prossime edizioni. In futuro si dovrebbero poter garantire approdi e pass particolari per i visitatori che volessero raggiungerlo via acqua. Chi arriva con la barca - ha spiegato - per noi è un ospite di grande prestigio. Senza le barche e la nautica, non c'è Venezia».

Nell'organizzazione dell'evento, è previsto anche un grande sforzo da parte della Marina Militare, che con il Comune gestisce l'area. «Siamo alla quarta edizione e come in passato saremo a fianco della città per supportare l'evento - ha commentato l'ammiraglio Andrea Petroni, comandante dell'istituto di studi militari marittimi e del presidio della Marina Militare -. Lo faremo con risorse importanti in termini di mezzi e uomini, rendendo disponibili spazi a terra e specchi acquei dell'Arsenale». Petroni ha annunciato che in occasione dell'inaugurazione ci sarà il lancio degli incursori della Marina da un paio di elicotteri, che si esibiranno in una discesa che terminerà con un ammaraggio di precisione.

Per Matteo Zoppas, presidente di Ice (l'agenzia per la promozione all'estero delle imprese italiane), il Salone ha avuto una crescita rapida ed è un evento strategico «su cui vogliamo investire risorse, per aiutare anche gli espositori medio-piccoli a poter competere sui mercati internazionali». «Il nostro istituto - ha proseguito - porterà 30 operatori internazionali, con lo scopo di pigiare il piede sull'acceleratore e fare della fiera un punto di riferimento per la nautica a livello mondiale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia capitale della nautica per 5 giorni: torna il Salone all'Arsenale
VeneziaToday è in caricamento