Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presentata la 34. Transadriatica, la regata in notturna che "unisce" Venezia e Novigrad

 

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con la Transadriatica, la tradizionale regata d’altura in notturna organizzata dal Diporto Velico Veneziano che unisce le due sponde dell’Adriatico, la costa veneta e quella croata, Venezia e Cittanova d’Istria (Novigrad), in una manifestazione capace di coniugare sport e festa. La regata, ormai alla 34. edizione, è articolata in due tappe, la prima con partenza la sera del 1 giugno a sud della bocca di porto del Lido, la seconda la sera del 3 giugno da Cittanova.

La manifestazione velica è stata presentata mercoledì mattina a Ca’ Farsetti dall’ assessore comunale al Turismo Paola Mar, dal presidente del Diporto Velico Veneziano Michele Giorgiutti, dal direttore all’Altura Jacopo Trevisan, e dalla direttrice per il Turismo di Cittanova d’Istria, Vesna Ferenac. "L’auspicio è che l’edizione della Transadriatica quest’anno sia aiutata da condizioni meteo favorevoli, cosa che lo scorso anno non è successa, tra una partenza caratterizzata da pioggia, fulmini e forte vento di bora, e una tappa di rientro contraddistinta dalla bonaccia - spiega il presidente Giorgiutti - quest’anno confidiamo in condizioni meteo ideali che favoriscano un’ampia partecipazione. Siamo alla 34° edizione, la Transadriatica si conferma un appuntamento ormai storico che rappresenta l’unione tra le due sponde dell’Adriatico, quella veneziana e quella istriana".

"È una regata poco tecnica ma per marinai, in cui ci si confronta con la notte in mare, con i timori della navigazione notturna - dice Trevisan - e solo alle luci dell’alba si potrà capire in quale posizione si è piazzati. Gli fa eco l'assessore Mar: "Oltre all’aspetto sportivo questa manifestazione ci fa riflettere anche sul legame che lega le due città siamo lieti di condividere con Novigrad o Cittanova la tradizione marinaresca. È innegabile l’esistenza di relazioni tra queste due città e l’auspicio è che diventino ancora più saldi. La regata parte dall’Arsenale, e non ci sarebbe miglior luogo da cui partire".

Per Cittanova è intervenuta Vesna Ferenac: "Ringraziamo il Comune di Venezia e il Diporto Velico, circolo con il quale si è creata un’amicizia che mi auguro prosegua anche nelle generazioni che verranno. La Transadriatica sia per tutti occasione di venire a Cittanova dove in quei giorni sarà protagonista la capasanta con una serata all’insegna di gastronomia e musica".

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento