rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022

Tutto pronto per il Zogo de l’Oca 2021: il ritorno della tradizionale fiera miranese | VIDEO

La XXIII edizione della Fiera e la XXI edizione del Zogo sono state presentate questa mattina nel Municipio di Mirano. Tra le novità: ospiti importanti, attività dedicate esclusivamente ai più piccoli e la mostra artistica "Un'immagine per l'oca d'oro 2021"

Torna il tradizionale appuntamento miranese della Fiera de l'Oca dopo un anno di fermo causato dall'emergenza sanitaria: sabato 13 e domenica 14 novembre la manifestazione promossa dalla Pro Loco di Mirano (con il patrocinio del Comune miranese e della Regione Veneto) ricomincerà ad animare la piazza cittadina con il consueto salto indietro nel tempo. Il centro storico – per l'occasione – si trasformerà così in un borgo d’inizio Novecento, dando vita a una suggestiva rievocazione della storia locale. 

In questo contesto, protagonista sarà come sempre l’oca: al celebre Zogo parteciperanno sei squadre in rappresentanza delle cinque frazioni di Mirano (Ballò, Campocroce, Scaltenigo, Vetrego, Zianigo) e del capoluogo stesso. E ancora: il Mercato dell'Oca, il Palo della Cuccagna e numerose attività dedicate ai più piccoli come spettacoli di strada, teatro dei burattini, performance musicali, giocoleria e l'organizzazione di un gioco dell'oca al quale potranno partecipare tutti i bambini presenti. 

L'evento sarà anche un'occasione per scoprire e apprezzare le prelibatezze culinarie: dagli gnocchi al ragù d'oca ai tradizionali ravioli, passando per le mozzarelle infarcite di prosciutto d'oca. Domenica 14 novembre, inoltre, la fiera ospiterà il maestro di cucina Germano Pontoni che, in piazzetta Errera, preparerà il risotto d'oca per saziare i palati dei visitatori durante l'ora di pranzo.

Tante le novità dell'edizione 2021, principalmente l'esibizione del soprano miranese Valeria Causin, chiamata a cantare l'Inno di Mameli nel corso della sfilata che inaugurerà la manifestazione. Da quest’anno inoltre il tradizionale piatto dell'oca d'oro (l'onorificenza consegnata ai vincitori del Zogo) cambierà raffigurazione e su di esso verrà impressa l'opera dell'artista Annamaria Salvadori, vincitrice del concorso pittorico Un'immagine per l'oca d'oro 2021. Tutte le opere partecipanti al contest saranno quindi esposte alla Villa Morosini di Mirano e potranno essere ammirate fino al 14 novembre. All'interno della mostra si potrà osservare anche un grande gioco dell’oca formato da sessantacinque formelle create dagli artisti dell’associazione Artepiù.

WhatsApp Image 2021-11-04 at 12.46.58-2

Il programma – che è stato illustrato questa mattina, durante una conferenza stampa, dalla sindaca del Comune di Mirano Maria Rosa Pavanello e dal presidente della Pro Loco Roberto Gallorini – è consultabile online.

L'ingresso all'interno dei luoghi della fiera è gratuito, con obbligo di Green Pass e mascherina.

Modifiche alla circolazione durante lo svolgimento della fiera

Divieto di transito e di sosta con rimozione dei veicoli nel centro storico comprendente piazza Martiri, via XX Settembre, via Castellantico (dal civico 1 al civ. 5), piazzale Pio XII, via Bastia Entro, via Bastia Fuori (dal civico 1 al civ. 45), via Barche (dal civico 1 all’intersezione con piazzale Garibaldi) dalle ore 13.30 di venerdì 12 novembre alle ore 6.00 di lunedì 15 novembre.

fiera oca-2

Video popolari

Tutto pronto per il Zogo de l’Oca 2021: il ritorno della tradizionale fiera miranese | VIDEO

VeneziaToday è in caricamento