Short At M9: proiezione dei 30 corti in concorso al Ca’ Foscari Short Film Festival

Appassionati di cinema, esperti e professionisti del mondo dello spettacolo giovedì 11 e venerdì 12 aprile all’Auditorium del Museo del ‘900 di Mestre

Foto: Short At M9

Appassionati di cinema, esperti e professionisti del mondo dello spettacolo si incontreranno a Mestre, all’Auditorium M9-Museo del ‘900, per una due giorni all’insegna dei “corti”. Si chiama Short at M9 ed è l’evento del Ca’ Foscari Short Film Festival con cui la Fondazione di Venezia e l’Università Ca’ Foscari Venezia, in collaborazione con la Fondazione Ugo e Olga Levi e Nh Hotel, porteranno in terraferma la filmografia dei talenti emergenti protagonisti della rassegna universitaria Ca’ Foscari Short Film Festival. Giovedì dalle 16 e venerdì dalle 17, ingresso libero.

Programma

Una lunga maratona di cortometraggi con la proiezione dei 30 film che hanno partecipato al concorso internazionale del Festival, intervallata dalle conversazioni con il graphic novelist Giorgio Carpinteri, il regista Simone Godano e l’attrice Jun Ichikawa. Si partirà giovedì con i saluti istituzionali di Flavio Gregori, prorettore dell’Università Ca’ Foscari Venezia, Giovanni Dell’Olivo, direttore della Fondazione di Venezia, Marco Biscione, direttore di M9 - Museo del ’900, e di Maria Roberta Novielli, direttore artistico di Ca’ Foscari Short Film Festival.

A4 sala short M9 or-2

Presentazione

Poi la proiezione del primo blocco di cortometraggi proposti al concorso internazionale (Reviver, Shalev Ben Elya, Renen Adar, Israele, 2’04”; We wsi gadają, Grzegorz Paprzycki, Polonia, 12’57”; Shou Esmak, Nour Al-Moujabber, Libano, 14’54”; Výlet, Daniel Rihák, Slovacchia, 17’40”;  San Miguel, Cris Gris, USA/Messico, 18’; Niaˇo Ér Wèi Niˇ Lái, Chan Teik Quan, Malesia, 19’55”; Tochka bifurkatsii, Leonid Gardash, Russia, 23’30”; Rosso: La vera storia falsa del pescatore Clemente, Antonio Messana, Francia/Italia, 28’). A introdurre la sequenza, così come le altre in programma, saranno gli studenti di Ca’ Foscari coinvolti nel Festival. Al termine della proiezione, lo storico Livio Karrer intervisterà Simone Godano, regista presente nelle sale con il film “Croce e delizia”, autore anche di corti di successo tra cui “Il due novembre" con Silvio Muccino e Martina Stella, "Niente orchidee" con Beppe Fiorello e Valeria Solarino presentato fuori concorso alla 67ma edizione del festival di Venezia, oltre che del lungometraggio "Moglie e Marito", e di programmi tv come "Dance School" o "Giardini da incubo” per citarne alcuni.

Secondo blocco

Seguirà la proiezione di un secondo blocco di corti del concorso internazionale (Stuck in the middle, D. Fleurion, at al, Francia, 5’50”; Nooh, Edoardo Bramucci, Italia, 11’47”; Dhachka, Devik Rathod, India, 15’; Elephant in the room, Chanelle Eidenbenz, Svizzera, 19’30”; TNT Boxerstory, Mark Gerstorfer, Austria, 19’59”; The Great Imogene, Rachel Mallasch, USA, 20’; Die letzten Kinder im Paradies, Anna Roller, Germania, 29’).

Venerdì

La seconda giornata di Short At M9 comincerà con la proiezione del terzo blocco di cortometraggi (Drinnen wird nicht geraucht, Philipp Westerfeld, Germania, 11’; Los Hijos del Silencio, Anthony Xavier, Venezuela, 11’51”; Sa Among Agwat, Don Senoc, Filippine, 18’30”; The Sunday Night Drinkers Club, Ollie Gardner, UK, 20’; Primavera de Fernanda, D. Zanatta, E. de la Fuente, Brasile, 19’22”; Lalo’s House, Kelley Kali, USA, 25’; Akif, Harun Baysan, Turchia, 30’). Il pomeriggio proseguirà con la conversazione tra Maria Roberta Novielli e Jun Ichikawa, attrice nota al pubblico del piccolo schermo per la partecipazione alla serie tv L’Allieva, e per essere stata la protagonista di film come Cantando dietro i paraventi di Ermanno Olmi, Volevo solo dormirle addosso di Eugenio Cappuccio, La terza madre di Dario Argento, del docufilm Senza di Sabrina Paravicini, solo per citarne alcuni.

Conclusioni

La due giorni si concluderà con la proiezione degli ultimi short film che hanno preso parte al concorso internazionale (Fuse, Shadi Adib, Germany/Iran, 7’18”; Tahrib, Gerard Vidal-Cortes, Spagna, 9’55”; Dirty Little Rascals, Ben Bovington-Key, UK, 10’36”; Così in terra, Pier Lorenzo Pisano, Italia, 14’; Dédestinés, Q. Porte, J-B. Beltra, Francia, 18’30”; Saszka, Katarzyna Lesisz, Polonia, 24’55”; Rùqi¯n zhe˘, Zhang Xueying, China, 26’21”; Raheel, Ayat Asadi Rahbar, Iran, 30’). Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

 
 

Potrebbe interessarti

  • Il Cibo del Risveglio: il convegno nazionale su come vivere fino a 120 anni

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

  • Memoria olfattiva: cos'è e come viene sfruttata dal marketing

I più letti della settimana

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

  • Auto in canale a Jesolo, morta una donna

  • Festival Show fa tappa a Mestre con Lo Stato Sociale, Dolcenera, Fausto Leali e tanti altri

  • Schianto tra un'auto e una moto lungo la Romea: un ferito grave e traffico nel caos

  • Due bagnini indagati per l'annegamento a Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento