rotate-mobile
Eventi

"Da Kandinsky a Botero", la Venere dell'artista colombiano "icona" della mostra veneziana

Arrivati in laguna tutti i 100 arazzi realizzati a mano raffiguranti alcune delle opere più emblematiche della pittura mondiale del '900

Tutte le opere sono arrivate a palazzo Zaguri nel fine settimana: cento arazzi per una mostra inedita che resterà a Venezia, unica tappa italiana, prima di volare negli Stati Uniti. Da Kandinsky a Mirò, passando per Guttuso, Dalì, De Chirico, Mastroianni, Matisse, e non solo.

La Venere di Botero

Protagonista assoluto della collezione sarà l’arazzo tratto dall’opera di Botero, tre metri per due di fine intreccio a rappresentare la Venere dell’artista colombiano in tutta la sua magnificenza, in linea col suo "ductus pittorico". L'opera esce alla luce dopo anni di conservazione nel caveau dell’Arazzeria Scassa, per essere esposta al pubblico per la prima volta al mondo. Realizzata con screziature tonali e luminose incredibili, l’opera raffigura perfettamente la pienezza fisica delle famosissime donne di Fernando Botero, l’artista secondo il quale, per sua stessa dichiarazione, l’abbondanza comunica positività, energia, vitalità. Proprio per omaggiare il maestro colombiano, alla premiere del 29 ottobre sarà presente Mattia Carlin, console onorario di Colombia a Venezia.

Il giallo

Un piccolo giallo si è creato proprio attorno all'utilizzo della Venere come icona della mostra. La grafica che rappresenta l'opera e che dovrebbe essere utilizzata come immagine di promozione della mostra lungo il Canal Grande e la città lagunare è infatti ancora al vaglio. «Confido molto nella sensibilità delle istituzioni veneziane - dichiara Mauro Rigoni, ad di Venice Exhibition - considerato che l’arazzo raffigurante la Venere di Botero è presentato al pubblico per la prima volta al mondo, abbiamo pensato che farlo diventare il simbolo di questa straordinaria esposizione fosse un omaggio non solo a Venezia, città dalla cultura millenaria, da sempre aperta al dialogo in tutte le sue forme, ma anche all’arte tutta».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Da Kandinsky a Botero", la Venere dell'artista colombiano "icona" della mostra veneziana

VeneziaToday è in caricamento