Dopo la festa per 70mila e i "foghi" in bacino, ecco le tradizionali regate del Redentore

La pioggia non ha fermato le decine di migliaia di persone che si sono riversate in laguna per ammirare lo spettacolo dei fuochi. Nel pomeriggio pupparini e gondole, poi la Santa Messa

© Riccardo Roiter Rigoni

Dopo che il clou del Redentore è andato in archivio, con l'inaugurazione del ponte votivo prima e la magia dei "foghi" in Bacino di San Marco che ha illuminato a giorno Venezia poi, domenica è tempo delle tradizionali regate. Si partirà infatti alle 16 con i giovanissimi su pupparini a 2 remi, si proseguirà alle 16.45 con i pupparini a 2 remi "senior" e poi, a partire dalle 17.30, invece, la regata su gondole, sempre a 2 remi. Poi l'appuntamento religioso, con la Santa Messa votiva alla chiesa del Redentore, a partire dalle 19.

Festa per 70mila

La serata/nottata di sabato, nel frattempo, si è tradotta in una festa per 70mila persone, tra residenti e turisti. In città sono giunti a migliaia per partecipare alla cosiddetta 'notte famosissima' o dei fuochi per la cena condivisa lungo le rive dei canali, nei palazzi più alti e soprattutto in barca, ad ammirare lo spettacolo pirotecnico di circa 40 minuti a segnare la mezzanotte. Non c'è neppure stata la necessità di attivare i tornelli, che verranno con ogni probabilità utilizzati domenica.

La magia dei "foghi"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento