Stagione remiera, si riparte: al via con la regata dei SS. Giovanni e Paolo

È in programma per il 28 giugno e vedrà sfidarsi i giovani su gondole e gli uomini su pupparini a due remi

Immagine d'archivio della regata dei SS. Giovanni e Paolo

Dopo l’annullamento delle prime regate, quelle di Mestre, della Sensa e di Sant'Erasmo, a causa delle misure di prevenzione dell'emergenza sanitaria, con l'ufficiale pubblicazione del bando per la Regata dei SS. Giovanni e Paolo prevista per il 28 giugno prossimo, prende il via la Stagione Remiera 2020, nel rispetto delle attuali disposizioni di legge. Le iscrizioni a questa prima regata, Giovani su Gondole a un remo e Uomini su pupparini a due remi, saranno aperte da mercoledì 10 a venerdì 12 giugno, osservando la consueta procedura e includendo la presentazione delle specifiche autocertificazioni richieste.

«Siamo convinti che questa decisione sarà di aiuto quantomeno morale a tanti - ha commentato Giovanni Giusto, consigliere delegato per la Tutela delle Tradizioni - Abbiamo attentamente valutato le diverse possibilità, ci siamo confrontati con tutti e oggi, pur con gli accorgimenti, misure e prevenzioni del caso, possiamo annunciare la tanto attesa e, fino a soli pochi giorni fa ancora insperata, decisione». Gli ha fatto eco il sindaco Luigi Brugnaro: «C'è un forte bisogno, se non una vera e propria necessità, di tornare al più presto alla normalità. - ha spiegato - Voglio ringraziare Giovanni Giusto e tutti coloro che si sono impegnati in queste ultime settimane per poter consentire l’avvio della stagione remiera, in condizioni di sicurezza. È un ulteriore segnale della resilienza della nostra città: Venezia riparte dalle proprie tradizioni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento