Sagre Rocca dei Tempesta

Pirola Parola a Noale, per 5mila la "vecia brusada" porterà del bene

Centro storico della città dei Tempesta preso d'assalto per la tradizionale manifestazione. Tra vin brulé e lotteria, le faville hanno preso la direzione di Pianiga. Buon segno per tutti

Pirola Parola a Noale

Sono accorsi in migliaia a Noale sabato sera, da tutta la provincia di Venezia, per attendere con il naso all’insù la direzione del fumo del grande falò, dalla quale il vate ha tratto il ‘pronostego’ per il 2013. Ebbene, la previsione induce alla speranza: “ghe xé qualche faliva che ‘na scianta de belo par che me diga: la ciama del bon, ma non se leze quanto!”.


La suggestiva cerimonia della ‘Pirola Parola’, organizzata dalla Pro Loco, non ha deluso le attese: grande pubblico, con bambini e giovani in prima linea. “Il nostro obiettivo – spiega il presidente Luigi Bettiolo – è far rivivere queste tradizioni della cultura contadina veneta e creare occasioni di incontro per scoprire valori che fanno parte della nostra storia ma che rischiano di andare perduti. Per questo siamo felici di vedere così tanti giovani partecipare alla manifestazione”.


Il cerimoniale è stato animato dai borghi della città di Noale, che sono giunti sul grande palco nei pressi della rocca medievale, a bordo di carri, accompagnati da pastori, maranteghe, vati, donne impegnate a cuocere sui fuochi musetti, pasta e fagioli, polenta. Il Corpo filarmonico della Città di Noale ha accompagnato la lettura dei lamenti, durante la quale i capi-borghi hanno preso di mira politici nazionali e locali: tra i temi più gettonati tasse, Imu, viabilità e disoccupazione.


Al termine della manifestazione, dopo la consegna della calze della Befana, il presidente della Pro Loco, assieme all’assessore provinciale Lucio Gianni, ha comunicato con soddisfazione che la “Pirola Parola” ha ricevuto durante una recente cerimonia a Roma il bollino di ‘Meraviglia Italiana’ assegnato alle cinque più belle rievocazioni del Veneto da parte del Forum nazionale dei giovani. Splendido lo spettacolo pirotecnico finale con sullo sfondo la Rocca dei Tempesta. Tutti col naso all'insù per godersi le coreografie in uno scenario unico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pirola Parola a Noale, per 5mila la "vecia brusada" porterà del bene

VeneziaToday è in caricamento