Martedì, 28 Settembre 2021
Eventi

Ozpetek, Pannofino, Orlando, Incontrada: al Toniolo tornano i grandi della prosa

Parte il 22 ottobre la stagione di prosa al teatro di Mestre, con spettacoli di caratura nazionale. Anche il Teatro Momo riparte con sei spettacoli dedicati al pubblico dei più piccoli

Prende vita la stagione di prosa del Teatro Toniolo: dal 22 ottobre 2021 il sipario si alza su uno dei luoghi della cultura più vivi e simbolici della città metropolitana di Venezia, con un cartellone pensato e costruito in partnership con Arteven, il Circuito Teatrale Veneto.

Toniolo, i grandi nomi del teatro nazionale

I grandi nomi del teatro italiano tornano finalmente in città: Ambra Angiolini, Laura Morante, Ferzan Ozpetek con Francesco Pannofino, Maria Amelia Monti, Marina Massironi, Vanessa Incontrada, Glauco Mauri, Silvio Orlando, Marisa Laurito, Alessandro Haber, Emma Dante e tanti altri ancora. Non manca l’appuntamento con la danza con Parsons Dance.

La biglietteria del teatro riaprirà il 7 settembre, mentre per gli ex abbonati è previsto un servizio dedicato dal 7 al 26 settembre; dal 28 settembre al 3 ottobre invece è aperta per i cambi di turno. Ma con l'arrivo dell'autunno riapre le porte anche il Teatro Momo che torna ad accogliere il pubblico dei più giovani con la tradizionale rassegna Domenica a Teatro, giunta alla 27ª edizione.

Il teatro per i più piccoli

La nuova stagione propone dieci spettacoli, dal 17 ottobre al 13 marzo, presentati dalle migliori compagnie del territorio, tra fiabe classiche e storie nuove, per divertirsi e sognare: Pinocchio; Kafka e la bambola viaggiatrice; Kanu; Il gioco delle 4 stagioni; Il più furbo; Le nuove avventure dei musicanti di Brema; Amici per la pelle; Jack e il fagiolo magico; Racconto alla rovescia; Sono sole bolle di sapone. Non manca all'appello nemmeno l'appuntamento dedicato alle scuole con quattro matinée: Amici per la pelle; Jack e il fagiolo magico; Racconto alla rovescia; Favole al telefono. Gli appuntamenti, in programma da gennaio a marzo, sono pensati per la scuola primaria e dell'infanzia.

«Nei lunghi mesi di emergenza sanitaria non ci siamo mai abbattuti e abbiamo fatto in modo che potesse continuare quell'importante lavoro per tenere il teatro in sicurezza e per poter garantire una programmazione che fosse adeguata alla tradizione e alla qualità del Toniolo - commenta il sindaco Luigi Brugnaro. - Questo ci ha permesso, non appena fosse stato possibile, di ripartire e così lo abbiamo fatto con il palinsesto estivo che ha consentito di riportare in città gli spettacoli dal vivo con attori e musicisti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ozpetek, Pannofino, Orlando, Incontrada: al Toniolo tornano i grandi della prosa

VeneziaToday è in caricamento