Qualche corto al Teatrino di Palazzo Grassi

  • Dove
    Teatrino di Palazzo Grassi
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 01/09/2014 al 07/09/2014
    dalle 10.00 alle 19.00
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Al Teatrino di Palazzo Grassi è in corso un ciclo di proiezioni degli artisti della Pinault Collection: Eija-Liisa Ahtila, François Curlet e Robin Rhode.

Fino a lunedì 8 settembre ogni giorno, martedì escluso, dalle 10 di mattina alle 7 di sera verrà proiettato in continuazione uno dei tre cortometraggi. L’ingresso è gratuito e l’entrata è libera fino ad esaurimento posti a sedere.

The Annunciation (30', 2011) di Eija-Liisa Ahtil
The Annunciation di Eija-Liisa Ahtila verrà proiettato il mercoledì e il sabato. Il film, ambientato nei giorni nostri, reinterpreta attraverso l’immagine uno dei motivi principali dell’iconografia cristiana, appunto “l’Annunciazione”.
L’autrice, nata nel 1959 in Finlandia, descrive spesso le condizioni di vita di persone affette da problemi psichiatrici, ossessionate da paure o autentiche fobie nelle quali presente e passato si confondono. I suoi video si distaccano molto dalla concezione di verosimiglianza tipica del cinema, si concentrano piuttosto sulla parte emotiva.

Jonathan Livingston (8', 2013) di François Curlet
Jonathan Livingston di François Curlet verrà proiettato il giovedì e la domenica. Il cortometraggio, ispirato al classico Harold e Maude (1971) di Hal Ashby, ritrae un personaggio che con la sua Jaguar trasformata in carro funebre vaga attraverso la campagna, in bilico tra il piacere della velocità e un incidente potenzialmente fatale.
L’artista, nato nel 1967 a Parigi, associa spesso idee opposte (come in questo caso il piacere e la morte) creando opere atte a criticare la società contemporanea. Dalla sua immaginazione reinventa l’ambiente naturale e materiale.

Piano Chair (3'50'', 2011) di Robin Rhode
Piano Chair di Robin Rhode verrà proiettato il lunedì e il venerdì. Il brevissimo film in cui un uomo elegante affronta violentemente un pianoforte disegnato su un muro rappresenta la violenze nelle strade del Sud Africa.
L’autore, nato nel 1976 a Città del Capo, è un artista a tutto tondo, infatti attraverso la fotografia, la performance, il disegno e la scultura, l'artista crea delle storie che prendono forme grazie all'uso di materiali quali il sapone, il carboncino, il gesso e la pittura.

Orari e ingresso:
Mercoledì e sabato: The Annunciation 
Giovedì e domenica: Jonathan Livingston
Venerdì e lunedì: Piano Chair 
L’entrata è libera fino a esaurimento posti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Notre Dame de Paris sbarca a Jesolo: date rinviate a maggio 2021

    • dal 7 al 9 maggio 2021
    • PalaInvent
  • Mostra fotografica "Il viaggio", tempo spezzato

    • dal 27 febbraio al 27 aprile 2021
    • Bacaro dei Storti
  • Il concerto di Tommaso Paradiso a Jesolo slitta al 2021

    • 18 aprile 2021
    • PalaInvent
  • Un weekend Strabiologico: prodotti biologici e artigianato in Villa Loredan

    • Gratis
    • dal 23 al 25 aprile 2021
    • Villa Loredan
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento