Giovedì, 21 Ottobre 2021

Torna "Incroci di civiltà", la rassegna che porta a Venezia la letteratura del mondo | VIDEO

Saranno ventisei gli scrittori che si avvicenderanno nel corso degli incontri, provenienti da quattordici paesi differenti. Evento d'inaugurazione sarà la consegna del Premio Bortolotto Possati alla scrittrice newyorkese Nicole Krauss

Dal 3 al 6 novembre torna Incroci di civiltà, il festival organizzato dall'Università Ca' Foscari che porta la letteratura internazionale a Venezia: la quattordicesima edizione si terrà dal vivo, dopo lo stop forzato dello scorso anno a seguito dell'emergenza sanitaria. Il programma della rassegna è stato presentato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, dalla rettrice Tiziana Lippiello, dall'assessore all’Università del Comune di Venezia Paola Mar, dal direttore del festival Flavio Gregori e da Giorgio Baldo, CdA Fondazione di Venezia.

Come è consuetudine, anche per l'edizione 2021 autori più conosciuti e scrittori emergenti verranno accostati in un susseguirsi di presentazioni, dibattiti, riflessioni in cui protagonista sarà la letteratura del mondo. Tanti gli ospiti attesi, tra i quali  Manuel Vilas, Mathias Énard, Paolo Rumiz, Tiziano Scarpa, James Noël, Ulla Lenze, Caterina Edwards, Vittorio Longhi, Rodrigo Fresan, Nicola Lagioia e molti altri: saranno infatti ventisei gli scrittori che si avvicenderanno nel corso degli incontri, provenienti da quattordici paesi differenti (Gran Bretagna, Germania, Italia, India, Olanda, Francia, Stati Uniti, Serbia, Turchia, Cina, Afghanistan, Repubblica del Congo, Argentina e Haiti).

Ad inaugurare la nuova edizione, mercoledì 3 novembre, sarà la scrittrice newyorkese Nicole Krauss, alla quale verrà consegnato il Premio Bortolotto Possati - Ca’ Foscari. Seguirà poi una conversazione con la scrittrice Chiara Valerio e con la direttrice del festival Pia Masiero presso la Scuola Grande di San Rocco a partire dalle ore 18.00.

A chiudere la rassegna sarà invece un appuntamento speciale previsto per sabato 6 novembre, alle ore 18.30, all’Auditorium Santa Margherita: Vinicio Capossela presenterà il suo ultimo libro Eclissica (Feltrinelli).

Infine un ulteriore incontro si terrà domenica 7 novembre, alle ore 11.30, presso la Fondazione Giorgio Cini: si tratta di un omaggio al Carnevale di Maurizio Scaparro curato da Maria Ida Biggi e Piermario Vescovo, con la partecipazione di Roberto Bianchin.

Da quest'anno, inoltre, verrà avviata una collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino: «Si tratta di una cooperazione che approfondiremo anche nelle prossime edizioni, grazie alla quale Incroci di civiltà sarà presente nel capoluogo piemontese con un incontro letterario e, viceversa, il direttore e romanziere Nicola Lagioia sarà invece atteso qui a Venezia» spiega Gregori.

Nel corso della conferenza di presentazione, la rettrice Lippiello ha dichiarato: «È un evento importante per tutta la città che finalmente ritorna dopo un anno di stop, reso possibile grazie al supporto di tutti gli enti e le istituzioni che hanno collaborato con il nostro ateneo e a tutto il personale che vi ha lavorato. Mettere tutte queste letterature a confronto significa riflettere la vocazione di Venezia quale incrocio di culture. In un momento di conflitti così acuto penso che le letterature possano avvicinare i popoli».

«È un’occasione speciale di incontro di letterature ma soprattutto di mondi culturali che a Venezia hanno trovato una città storicamente aperta al dialogo e agli incroci tra popoli – ha commentato l’assessore Mar –. Il festival, che s’inserisce quest'anno tra gli eventi per i 1600 anni della città, mette Venezia al centro di un confronto costruttivo e di relazione tra le persone affinché si possa guardare avanti per un futuro diverso».

Incroci di civiltà è promosso dall'Università Ca’ Foscari Venezia, dal Comune di Venezia e dalla Fondazione di Venezia. È possibile consultare il calendario del festival online.

Prenotazioni

Tutti gli appuntamenti saranno a ingresso libero con prenotazione obbligatoria online che si potrà effettuare a partire dal 21 ottobre.

Per partecipare è necessario esibire la certificazione verde Covid 19 (Green Pass) in corso di validità.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Torna "Incroci di civiltà", la rassegna che porta a Venezia la letteratura del mondo | VIDEO

VeneziaToday è in caricamento