menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'azione di gioco (@Venezia FC)

Un'azione di gioco (@Venezia FC)

Basta un rigore di Geijo a inizio ripresa: il Venezia batte l'Ascoli e continua a sognare

Continua la corsa degli arancioneroverdi sulla strada che porta al traguardo dei playoff. Partita contratta ma controllata dagli uomini di Inzaghi, che rafforzano il sesto posto

Basta un acuto su calcio di rigore di Geijo per permettere al Venezia di guadagnare 3 punti importantissimi contro l'Ascoli penultimo in classifica e continuare la rincorsa ai playoff. Una classifica corta, con gli arancioneroverdi ora a soli 3 punti dal Cittadella terzo in classifica, oggi fermato sul pareggio, ma con ancora una partita da recuperare per i lagunari. Non è il caso di montarsi la testa, ma Inzaghi e Co. sembrano aver trovato la quadratura del cerchio anche grazie agli innesti del mercato invernale, per concludere al meglio una stagione che sta prendendo la giusta piega.

La diretta testuale del match

Primo tempo

Il primo corner è degli uomini in maglia arancio, così come le prime percussioni dalle parti di Audero, numero uno arancioneroverde: si tratta comunque di tentativi velleitari, che non impensieriscono il giovane portiere lagunare. Primo squillo per gli uomini di Venezia è al 13esimo minuto, con un tiro a giro nei pressi dell'area di rigore di Geijo, comunque debole e diretto tra le mani di Agazzi. Dopo alcune sortite offensive degli Ascolani, il Venezia comincia a prendere possesso territoriale, abbassa il baricentro e tenta l'assedio alla porta avversaria. La retroguardia degli ospiti è comunque ben piazzata e sempre attenta ai movimenti degli avanti della squadra di casa. Dopo i tentativi di Pinato e Falzerano, e qualche altra percussione ascolana, il primo tempo finisce a reti bianche. 0 a 0.

Secondo tempo

Avvio di secondo tempo e il Venezia passa in vantaggio. Fallo in area su Falzerano, sul dischetto si presenta Geijo che non fallisce e porta avanti gli arancioneroverdi. Poi c'è solo il Venezia, o quasi. La superiorità territoriale in campo è netta, ma la precisione non è delle migliori. Clamorosa l'occasione capitata poi al 25esimo della ripresa: Garofalo mette in mezzo un cross per la testa di Geijo, il portiere ci arriva e spedisce il pallone sulla traversa. Gli ultimi 20 minuti del match sono gestiti con esperienza dal Venezia, che approfitta anche del valzer di sostituzioni. Un secondo tempo tutto sommato poco divertente, ma che permette agli uomini di Inzaghi di continuare la propria rincorsa ai playoff.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento